Premier, la VAR non lascia ma raddoppia: arriva l’occhio di falco…sul piede dei difensori

Premier, la VAR non lascia ma raddoppia: arriva l’occhio di falco…sul piede dei difensori

L’introduzione della tecnologia ha diviso i tifosi in Inghilterra: tante le chiamate controverse, quelle in fuorigioco poi hanno richiesto spesso molto tempo per essere verificate creando mugugni sugli spalti. La soluzione però è davvero dietro l’angolo…

di Redazione Il Posticipo

Tra Premier League e VAR scatterà mai l’amore? Da quest’anno la tecnologia è sbarcata nel massimo campionato inglese risolvendo spesso situazioni spinose, ma creando anche qualche malumore di troppo tra i tifosi: secondo quanto evidenziato recentemente dalla stampa inglese, le decisioni prese avrebbero persino raddoppiato il vantaggio del Liverpool e del Manchester City. Il dibattito è aperto e senza esclusione di colpi. Gli organizzatori della Premier però vanno avanti per la propria strada e studiano ulteriori miglioramenti: a cominciare dalle chiamate in fuorigioco!

INTRODUZIONE – Stando a quanto riportato dal Daily Mail, nel campionato inglese verrà introdotto un sistema VAR potenziato che si avvale della “tecnologia del tracciamento degli arti” per aumentare l’accuratezza e la velocità con cui gli arbitri prenderanno le proprie decisioni quando gli toccherà valutare la posizione di un giocatore in campo. L’occhio di falco fa già la differenza nel calcio quando il gioco si sviluppa a ridosso della linea di porta e negli altri sport, dal tennis al cricket. Il nuovo sistema utilizzerà più telecamere per fornire agli assistenti video l’accesso a una “linea di fuorigioco automatizzata” elaborata in tempo reale. La tecnologia seguirà il piede posteriore di ogni giocatore fornendo una linea di fuorigioco costante per gli arbitri video che potranno valutare istantaneamente.

BILANCIO – Dopo qualche mese è tempo di bilanci: la Var ha annullato 26 decisioni prese dai direttori di gara nelle prime 100 partite della nuova Premier. L’introduzione dell’occhio di falco sul fuorigioco contribuirà ad ulteriori annullamenti? Il capo degli arbitri Mike Riley ci spera, anche se non è chiaro se la nuova tecnologia verrà introdotta a stagione in corso. Giovedì i diciassette arbitri Select Group One incontreranno gli organizzatori della Premier per parlare anche della “linea di fuorigioco automatizzata”. Il nuovo sistema offrirà un quadro sui movimenti dei giocatori migliore rispetto a quello prodotto dal GPS: alla fine i club ringrazieranno la tecnologia così tanto criticata?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy