Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Premier, arriva il Newcastle e…le big tremano: “Hanno paura di non riuscire ad andare più in Champions!”

WOLVERHAMPTON, ENGLAND - OCTOBER 02: Newcastle United fans react during the Premier League match between Wolverhampton Wanderers and Newcastle United at Molineux on October 02, 2021 in Wolverhampton, England. (Photo by Naomi Baker/Getty Images)

L'acquisto da parte del fondo di investimento PIF ha scatenato la gioia dei tifosi. Ma allo stesso tempo, le altre squadre...sono gelose e temono la nuova concorrenza per un posto nell'Europa che conta. In particolare United, Spurs ed Everton...

Redazione Il Posticipo

Una nuova rivoluzione proveniente dal Golfo Persico si abbatte sul calcio. Se all'inizio erano stati gli Emirati Arabi, con l'acquisto del Manchester City, e poi il Qatar, che ha trasformato il Paris Saint-Germain in una potenza mondiale, ora tocca all'Arabia Saudita, che sceglie per i suoi investimenti nel mondo del pallone di nuovo la Premier League. A diventare la squadra con la proprietà più ricca del mondo è il Newcastle, storica big del calcio di Sua Maestà che negli ultimi decenni ha però faticato parecchio per stare al passo con le altre grandi d'Inghilterra. L'acquisto da parte del fondo di investimento PIF ha scatenato la gioia dei tifosi in città, che ora già sognano in grande.

I CLUB CONTRARI - Ma allo stesso tempo, le altre squadre...sono gelose. Lo rivela il DailyMail, spiegando le conseguenze dell'ingresso del fondo saudita in Premier League. Come è noto, affinchè un cambio di proprietà vada a buon fine, serve l'ok della Premier, che è arrivato nonostante alcuni club fossero particolarmente contrari. E a preoccuparsi non sono nè il Manchester City, il Chelsea e il Liverpool, nè le squadre della parte bassa della classifica. A scaldarsi molto nella riunione in cui i dirigenti del campionato hanno spiegato i motivi del sì alla nuova proprietà del Newcastle, sono stati Manchester United, Tottenham ed Everton. In pratica, le squadre che con l'arrivo di una nuova big rischiano di vedere le possibilità di arrivare in Champions League assottigliarsi sempre più.

NERVOSI - Il tabloid cita una fonte all'interno della riunione che riassume la situazione: "Questo è un problema principalmente per i grandi club, anche se sono state sollevate preoccupazioni riguardo l'impatto che il cambio di proprietà potrà avere sulla lotta per non retrocedere". E in effetti il Newcastle al momento è nelle parti basse della classifica, ma un mercato...da sceicchi dovrebbe risolvere questo problema già a gennaio. A lungo termine, dunque, i problemi ce li hanno le big non abbastanza big da assicurarsi l'Europa che conta con costanza: "Sono nervosi perchè i posti per la qualificazione in Champions League sono improvvisamente diventati ancora più complicati da raggiungere. Molte delle squadre più piccole invece sono assolutamente tranquille". Insomma, strano a dirsi, ma per una volta...meglio non avere ambizioni!