Posti Champions, Gori risponde ad Agnelli: “All’élite dei ricchi e famosi preferisco di gran lunga l’esito del campo”. E gli juventini…

Posti Champions, Gori risponde ad Agnelli: “All’élite dei ricchi e famosi preferisco di gran lunga l’esito del campo”. E gli juventini…

Le parole di Andrea Agnelli al Business of Football Summit di Londra sono destinate a fare rumore. E al dibattito prende parte anche il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori. Il primo cittadino risponde al numero uno juventino sull’argomento del giorno e molti tifosi della Signora sono d’accordo con lui.

di Redazione Il Posticipo

Le parole di Andrea Agnelli al Business of Football Summit di Londra sono destinate a fare rumore. Anzi, lo hanno già fatto, richiamando a un concetto abbastanza simile alla Superlega e facendo arrabbiare non poco una delle squadre di cui si è parlato. L’Atalanta, il miracolo sportivo di queste stagioni di Serie A, merita un posto diretto nella fase a gironi di Champions League pur rappresentando una “piccola” realtà senza una grande tradizione? Ed è giusto che chi, come la Roma, ha contribuito al ranking continentale italiano nelle ultime stagioni, resti fuori dalla Champions dopo una stagione sbagliata? Il dibattito è aperto. Anzi, spalancato.

RISPOSTA – Dibattito a cui prende parte anche il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori. Il primo cittadino, che in occasione del match degli ottavi contro il Valencia aveva condiviso una simpatica giustificazione scolastica per i bambini che volevano andare a Milano a vedere la Dea, torna a parlare attraverso il suo profilo Twitter e risponde al numero uno juventino sull’argomento del giorno. “Rispetto Andrea Agnelli ma proprio non sono d’accordo. All’élite dei ricchi e famosi preferisco di gran lunga l’esito del campo e il merito di chi, pur rappresentando “solo” una città di provincia, l’Europa s’è l’è guadagnata con sudore e fantasia. Si chiama SPORT”.

REAZIONI – Il discorso di Agnelli, in realtà, chiama una riforma delle coppe europee più che essere una critica all’Atalanta e i tifosi bianconeri lo fanno notare al primo cittadino bergamasco. “Quello di Agnelli non era un attacco all’Atalanta. Era un domanda sul perchè squadre, anche di grande blasone tipo Ajax, debbano fare i preliminari”. Ma non sono pochi gli juventini che sul discorso del merito si schierano con Gori. “Sono juventino, ma non c’è squadra che meriti la Champions più dell’Atalanta. Per la brillantezza del gioco che sa offrirci abitualmente. Dissento, pertanto, dall’opinione di Agnelli”, spiega un tifoso della Signora. Insomma, ce n’è per tutti i gusti. Ma intanto la Dea la Champions se la gode…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy