Polveriera Arsenal, Lacazette apprezza un post sui social con insulti a Xhaka e Emery

Polveriera Arsenal, Lacazette apprezza un post sui social con insulti a Xhaka e Emery

All’Arsenal evidentemente le stagioni tranquille non piacciono proprio. E ora che il caso Ozil sembra chiuso, scoppia una nuova polemica. Colpa del capitano Xhaka, che al momento della sostituzione non trova di meglio da fare che insultare i propri tifosi. E di Lacazette, che si schiera con i supporter…

di Redazione Il Posticipo

All’Arsenal evidentemente le stagioni tranquille non piacciono proprio. La prima annata di Unai Emery all’Emirates è stata costellata dalle polemiche che hanno riguardato Mesut Ozil. Ora il caso del tedesco sembra risolto, l’ex Real Madrid non gioca, punto e basta. Ma questo non significa che a Londra Nord l’atmosfera sia migliorata, anzi. La partita con il Crystal Palace, in cui i Gunners si sono fatti recuperare un vantaggio di due reti, fa esplodere una nuova polemica. Colpa del capitano Xhaka, che al momento della sostituzione non trova di meglio da fare che insultare i propri tifosi, con qualche “fuck” che non lascia spazio a interpretazioni.

REAZIONI – Non la migliore delle idee, visto che già la consegna della fascia allo svizzero aveva causato parecchie proteste tra i supporter dei Gunners. Che ovviamente non l’hanno presa bene e si sono sfogati sui social network. Ricevendo anche un supporto…inatteso, quello di Lacazette. È il caso, come racconta il Sun, di un tifoso che ha mostrato il suo disappunto con una foto su Instagram, scattata sugli spalti dell’Emirates, abbastanza esplicita: dito medio e una didascalia altrettanto chiara. “Non puoi stare 2-0 in casa con il Crystal Palace e pareggiarla. Emery, ti ho supportato, ma ora basta. E Xhaka può andare a f*****o anche lui, non voglio vederlo mai più con la maglia dell’Arsenal addosso”.

EMERY PREDICA CALMA – Tutto nella norma, se non fosse che tra i “mi piace” spunta quello dell’attaccante, che ha giocato tutti i novanta minuti nel match dei Gunners. Lacazette non ha ancora rilasciato commenti al riguardo, ma l’atmosfera all’interno dello spogliatoio dell’Arsenal non sembra esattamente buona. Lo stesso Emery ha invitato tutti alla calma, ma ha redarguito Xhaka, a cui però è stato lui stesso (attraverso una votazione da parte dei calciatori) a consegnare la fascia da capitano. “Ora non è il momento di pensare alla fascia”, spiega il tecnico. Ma quello di mettere in chiaro le cose all’interno delle segrete stanze, forse sì…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy