Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Polonia, scelta discutibile dei tifosi del Lech Poznan: coreografia su Escobar

Plata o Plomo. Moneta o piombo. Era il detto di Pablo Escobar, rispolverato dai tifosi della squadra polacca. Infuriano le polemiche

Redazione Il Posticipo

Una sfida, quella fra il Lech Poznan e il Legia Varsavia, destinata a far discutere. Il big match del campionato polacco, con la presenza dei tifosi, esula da ogni forma di controllo e di rispetto delle regole di distanziamento sociale. E non solo. Oltre al rischio di assembramento, anche la scelta di una coreografia che lascia piuttosto perplessi. I tifosi di casa infatti si inventano una iniziativa di dubbio gusto.

ESCOBAR - Come riportato dal profilo twitter di La sexta lo zoccolo duro dei tifosi del Poznan ha srotolato una gigantografia raffigurante il narcoterrorista colombiano modificando uno dei suoi motti più famosi e temuti. "Plata o Plomo". Ovvero: denaro o piombo. Era il modo utilizzato dal signore del Cartello di Medellin per incutere timore. Il potentissimo e temuto trafficante era solito "trattare" con i suoi nemici. O diventavano amici e accettavano una somma di denaro ingente per essere al servizio di Don Pablo o rischiavano la vita. E non c'era molta scelta. Chi non accettava di essere a libro paga,  pagava con la vita.

IN CAMPO - I tifosi hanno  pensato di modificare in chiave calcistica le minacce. E così una partita decisiva è diventata una questione di vita o di morte. E  di conseguenza hanno trasformato la minaccia in un incitamento. E così "plata" diventa "pelota" ovvero pallone. Il "plomo" invece resta tale. L'immagine è immediatamente divenuta virale. Al netto dell'originalità, non esattamente il modo migliore, da un punto di vista sportivo, per spingere alla vittoria il Lech Poznan. Per la cronaca, la squadra di casa ha fatto suo il match per due gol a uno.