Polonia, scoppia il caso Piatek: andrà in quarantena, Hertha furioso

Polonia, scoppia il caso Piatek: andrà in quarantena, Hertha furioso

L’ex calciatore andrà in quarantena al rientro a Berlino e rischia di perdere la sfida in Coppa di Germania

di Redazione Il Posticipo

Krzysztof Piatek diviene un caso: il centravanti dell’Hertha Berlino rischia, come riportato da Kicker, di non essere convocato in vista  della sfida di Coppa di Germania in programma nel prossimo  weekend a Braunschweig.

TRASFERTA – Tutto nasce dagli impegni della nazionale polacca in Nations League che vedrà Piatek impegnato nella trasferta in casa della Bosnia. Tutto come da calendario, ma le regole in Germania sono chiare. L’ex calciatore di Genoa e Milan, al suo ritorno, dovrà passare cinque giorni in isolamento. Una mini quarantena. L’Hertha, secondo quanto riportato dal quotidiano, sta cercando una soluzione. L’idea è di aprire un dialogo con il dipartimento della salute e le autorità responsabili locali, per capire se ci sia la possibilità di esonerarlo dallo stop forzato con un test immediato in modo da averlo per la partita di coppa.

CAOS  – Labbadia non lascia spazio alle interpretazioni. “Osserviamo ovviamente con molta attenzione quanto sta accadendo in queste ore . E credo che sia tutto un gran casino. E non è affatto bello. Credo sia molto stupido che tutto questo debba ricadere sulle spalle del calciatore così come ritengo assolutamente fastidioso che non ci siano dei regolamenti chiari e definitivi per quanto riguarda il Coronavirus. Siamo in una situazione paradossale e costretti a interessarci più alle situazioni legate all’esterno rispetto che a quanto accade sui campi d’allenamento”.  Anche Preetz ha rincarato la dose. Il dirigente ha accusato senza mezzi termini FIFA e UEFA: “In questo periodo così complicato da un punto di vista logisitco, organizzare sfide internazionali mi sembra una totale assurdità”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy