Pogba…vale troppo, ecco perchè lo United è costretto a non cederlo

Pogba…vale troppo, ecco perchè lo United è costretto a non cederlo

Quanto vale Paul Pogba? Parecchio e non solo per il cartellino. Il suo addio al Manchester United porterebbe un buco nelle casse dei Red Devils. Quello che riguarda gli sponsor. Ed è per questo che il club non sembra intenzionato a cederlo.

di Redazione Il Posticipo

Quanto vale Paul Pogba? Parecchio e non solo per il cartellino, che pure supera abbondantemente i cento milioni di euro. Vale per chi vuole acquistarlo (con il Barcellona in prima fila e la Juventus defilata, ma attenta), ma soprattutto per chi forse vorrebbe cederlo ma…non può. Come riporta il Daily Mail, non sarebbero motivazioni tecniche o ambientali a bloccare la cessione del francese, che a Manchester e in particolare con Mourinho sta trovando parecchie difficoltà. Il problema sarebbe puramente economico. Non che i club che vogliono il campione del mondo non possano fare offerte importanti, ma l’addio di Pogba porterebbe un buco nelle casse del club. Quello che riguarda gli sponsor.

SPONSOR – Da quanto sostiene il tabloid britannico, gli sponsor che ricoprono d’oro il Manchester United non vedono assolutamente di buon occhio un possibile addio di Pogba. Che a questo punto si configura come uno dei motivi principali per cui le aziende decidono di affiancare la propria immagine a quella dei Red Devils. Del resto Pogba è uno dei calciatori più celebri del mondo, rappresenta la Francia che ha vinto il Mondiale e, cosa da considerare, è tranquillamente nella top 10 per quel che riguarda i follower sui social network. Una vera e propria gallina dalle uova d’oro, che certamente aggiunge valore di marketing a un brand già universale come quello dello United. Ed è quindi centrale nell’ampio programma pubblicitario del club, che vede sempre il volto dell’ex juventino tra i protagonisti.

SOSTITUTI – Di conseguenza, però, una sua cessione non potrà arrivare prima o almeno in concomitanza di un acquisto che possa coprire il buco lasciato da Pogba. E non si parla di tattica, perchè il sostituto del transalpino può giocare ovunque, a patto che porti con sè un impatto mediatico e pubblicitario perlomeno simile a quello garantito dal centrocampista. Non per niente lo United ha provato in estate a riportare a Old Trafford Cristiano Ronaldo o, in alternativa, ad assicurarsi le prestazioni di Gareth Bale, un altro volto abbastanza riconoscibile. Ma entrambe le trattative non si sono concretizzate e quindi al Manchester United sarebbero abbastanza negativi nei confronti di una cessione di Pogba. Certo, se la Juventus mettesse sul piatto Dybala, apprezzatissimo nella serata di Champions, lo scambio potrebbe funzionare. Ma a questa Joya non si rinuncia, neanche per un vecchio amore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy