Pogba sotto accusa per la foto con Cuadrado: “Se ci fosse stato Roy Keane…”

Non appena è finito il match contro la “sua” Juventus, Pogba ha deciso di fare un salto negli spogliatoi bianconeri. Normale amministrazione per un grande ex. Un po’ meno normale che il transalpino abbia deciso di posare assieme a Cuadrado per una…sorridente foto ricordo.

di Redazione Il Posticipo

Perdere una partita non fa mai piacere, ma se succede contro la propria ex squadra forse il dispiacere è minore. Questo almeno sembra il morale di Paul Pogba, che non appena è finito il match contro la “sua” Juventus ha deciso di fare un salto negli spogliatoi bianconeri. Normale, dopo aver passato la prima parte della sua carriera a Torino. Un po’ meno normale, almeno secondo i tifosi del Manchester United, che il transalpino abbia deciso di posare assieme a Cuadrado per una…foto ricordo. Va bene l’amicizia e i ricordi, ma da quanto riporta il Mirror, il francese è di nuovo sotto il tiro incrociato delle critiche.

FOTO – Il problema principale? Non tanto la foto in sè, quanto la faccia…un po’ troppo allegra di Pogba. Che fa il paio con il famoso video molto divertito in occasione dell’eliminazione dello United in League Cup. Per non parlare del fatto che nello scatto, condiviso da Cuadrado che evidentemente non si è posto il problema del caos che avrebbe potuto creare, il centrocampista ha in mano una busta con merchandising bianconero. Una busta che, secondo qualche buontempone, conteneva foto del suo passato in bianconero e…un bel contratto per l’addio a gennaio allo United. Il che spiegherebbe il sorriso a 32 denti del transalpino…

CRITICHE – Ma ovviamente per qualcuno che la prende con filosofia, sottolineando che si parla di rapporti di amicizia che vanno al di là del campo, qualcun altro la vive decisamente peggio. “Ecco cos’è che non funziona in questo momento al Manchester United. Abbiamo appena perso una partita di Champions, ma tutto quello che conta sono gli abbracci e i saluti con gli amici. Oh, se nel club ci fossero ancora Roy Keane o Bryan Robson…”. Due che con tutta probabilità avrebbero aspettato Pogba fuori dallo spogliatoio della Juventus e di certo gli avrebbero spiegato, alla loro maniera, che non era decisamente il caso di farsi vedere così…solidale con il nemico dopo una sconfitta casalinga.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy