Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Pogba… e i tempi di recupero: nove mesi per riavere una Rolls-Royce che aveva dimenticato

pogba
Paul Pogba ha fatto passare...mesi complicati alla sua Rolls-Royce da 300mila sterline. Al francese è stata sequestrata la vettura nel giugno 2020 e se l'è andata a riprendere...da pochi giorni!

Redazione Il Posticipo

Pogba ha fatti infuriare i tifosi della Juventus che sono in buona compagnia. Anche i fan dello United non hanno ottimi ricordi sui tempi di recupero del centrocampista francese che ha fatto passare momenti complicati come racconta il Sun, anche alla sua Rolls-Royce.

FERMATO

E neanche una qualsiasi, come sottolinea il tabloid, ma una Wraith Black Badge dal valore di 300mila sterline. Non esattamente il tipo di vettura che ci si può...dimenticare, ma più o meno è andata così. L'auto è infatti rimasta in un deposito per mesi, dopo che Pogba era stato fermato perchè la Rolls-Royce aveva una targa del Principato di Monaco. Considerando che le macchine che sono nel Regno Unito da più di sei mesi devono essere registrate con targa locale, le forze dell'ordine hanno provveduto a sequestrare il veicolo. Peccato che il tutto sia accaduto oltre nove mesi fa, nel giugno dello scorso anno. E che per tutto questo tempo la Rolls del campione del mondo sia rimasta nel deposito giudiziario, per un totale di spese di oltre 5000 sterline.

Pogba… e i tempi di recupero: nove mesi per riavere una Rolls-Royce che aveva dimenticato- immagine 2

SCARTOFFIE

Finalmente però la macchina è...tornata a casa, dopo che il francese deve essersi messo di impegno per risolvere le questioni burocratiche al riguardo. Una fonte ha infatti spiegato al Sun che la difficoltà nel recupero della vettura era proprio legata alle scartoffie da compilare. "È incredibile pensare che a Paul ci sia voluto così tanto per riuscire a riprendersi la macchina. Non è un'utilitaria, è una Rolls-Royce a edizione limitata da 300mila sterline, su cui chiunque vorrebbe salire, figurarsi esserne il proprietario. E invece ha preso la polvere per mesi perchè a Pogba c'è voluta una vita per sistemare tutte le carte necessarie!". Insomma, si conferma il vecchio detto: macchine e calciatori, gioie e dolori.