Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Pogba nel 2022: il PSG si specializza nel ricoprire d’oro i top player a parametro zero

MILAN, ITALY - MARCH 18: Paul Pogba of Manchester United reacts during the UEFA Europa League Round of 16 Second Leg match between AC Milan and Manchester United at San Siro on March 18, 2021 in Milan, Italy. Sporting stadiums around Europe remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Pogba potrebbe arrivare a Parigi nel 2022 seguendo un percorso collaudato.

Redazione Il Posticipo

La nuova frontiera del mercato. Ingaggiare i top player a parametro zero. In questo senso, prende corpo, di ora in ora, l'ipotesi di Pogba al PSG nel 2022. Lo scenario più probabile, secondo quanto riportato da AS, è che il centrocampista rimanga al Manchester United per il 2021-2022 in modo da trattare, nella prossima estate e da free agent, il contratto con la squadra della capitale francese.

RIMANDATO - Il club parigino e il giocatore erano molto tentati da un matrimonio. A questo punto rimandato. Per ritrovarsi tutti fra dodici mesi, più ricchi e contenti. Il PSG perché risparmierà il costo del cartellino. Il calciatore che potrà spuntare un contratto a cifre astronomiche. Ipotesi affatto campata in aria, considerando gli ottimi rapporti tra Leonardo e Mino Raiola. Il Manchester United comunque non starà a guardare, specialmente dopo il poker servito di assist alla prima di campionato. Solskjaer proverà a convincerlo, con scarsissime possibilità di successo, a rinnovare.

MESSI - Al PSG, del resto, conviene attendere. In questo momento il club  è parecchio indaffarato con i conti. L'arrivo di Lionel Messi, con un contratto faraonico, esclude la possibilità di sobbarcarsi ulteriori spese. Anche perché l'operazione Pogba sarebbe difficile da sostenere per qualsiasi club, anche per chi ha il portafoglio a fisarmonica come il PSG. Si parla di quasi 200 milioni di euro, fra costo del cartellino e dell'ingaggio. Troppi, specialmente se vi sarà la possibilità di averlo a zero fra dodici mesi con "solo" lo stipendio da pagare. Ecco conclusa la vicenda Messi con la firma sotto la torre Eiffel, Pogba concluderà la sua stagione allo United. Per poi sedersi a trattare con il PSG da potenziale free agent.

COLLAUDATO - Il percorso, del resto, segue un percorso ormai collaudato dal PSG con grande successo negli ultimi mesi. Cinico, ma redditizio. Il processo prevede la ricerca di top player in scadenza di contratto. Segue l'abboccamento. Quindi l'attesa che arrivano a liberarsi a parametro zero. Infine la firma con contratti ricchissimi che rendono felici giocatori e agenti. Leonardo c'è riuscito con Wijnaldum , Sergio Ramos e Donnarumma, in attesa  di Leo Messi. E tutto lascia credere che potrebbe farcela anche con Pogba.