Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Pogba, game over: il francese potrebbe aver già giocato la sua ultima partita con il Manchester United!

(Photo by Justin Setterfield/Getty Images)

Solskjaer è...scappato in Norvegia, ma le cattive notizie lo inseguono anche verso il Circolo Polare Artico: Paul Pogba potrebbe aver giocato la sua ultima partita con lo United. Una situazione che dipende dall'infortunio e dal contratto...

Redazione Il Posticipo

A Manchester, sponda United, piove sul bagnato. E non solo perchè in effetti la città del nord dell'Inghilterra è spesso e volentieri rinfrescata dagli agenti atmosferici. La prima legge di Murphy, "se qualcosa può andar male, lo farà", sembra scritta apposta per i Red Devils in questa stagione. Si poteva fare peggio della clamorosa manita casalinga subita dal Liverpool? Certo, perdendo un derby (sempre a Old Trafford) facendo più tiri verso la propria porta che verso quella difesa da Ederson. Solskjaer, alle prese con un fuoco incrociato mediatico che chiede il suo esonero, se n'è...scappato in Norvegia, ma le cattive notizie lo inseguono anche verso il Circolo Polare Artico: Paul Pogba potrebbe aver giocato la sua ultima partita con lo United.

INFORTUNIO E CONTRATTO - Una situazione, spiega il Sun, che dipende dalla somma di due fattori. Il primo è l'infortunio alla coscia destra che ha colpito il transalpino nell'allenamento di lunedì con la nazionale francese. Lo stop sembra essere abbastanza lungo, dieci settimane. Il che significa che Pogba potrà tornare a disposizione solamente a gennaio, quando però potrebbe già essere un corpo estraneo al club. Con un contratto in scadenza nel 2022 e con i discorsi che riguardano il rinnovo che non sembrano portare da nessuna parte, il transalpino può cominciare a parlare con altri club e accordarsi per un trasferimento a parametro zero a giugno. Una mossa che allo United farebbe perdere (di nuovo) gratis un calciatore pagato 105 milioni di euro.

FUTURO - Quindi, le opzioni a disposizione del club sono un paio. La prima è quella di cedere il calciatore nella sessione invernale per ammortizzare un minimo la perdita. Ma resta da vedere se, in un momento di crisi economica, qualche club vorrà spendere subito soldi che può tranquillamente risparmiarsi aspettando qualche mese. La seconda è quella di tenere il calciatore e accettare il suo addio a parametro zero. Ma a quel punto diventerebbe controproducente schierarlo, considerando che già al momento Pogba è nel mirino delle critiche. Eventuali prestazioni non soddisfacenti che dovessero arrivare prima dell'addio sarebbero infatti ulteriore benzina sul fuoco di una situazione già complicata. Ecco perchè, spiega il tabloid, per il francese è già game over.