Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Pogba al City? Carragher dice no: “Non lavora abbastanza per Pep, non mi ci avvicinerei neanche”

pogba

Pogba nel mirino di Guardiola. Ma cosa ne pensano in Inghilterra di questa possibilità? Il City dovrebbe puntare su di lui oppure sarebbe un errore? Redknapp lo prenderebbe di corsa, ma Carragher spiega che non sarebbe un'ottima idea...

Redazione Il Posticipo

Il grande tradimento: questa l'idea che potrebbe balenare nella mente di Paul Pogba, in scadenza di contratto con il Manchester United. Il centrocampista francese, con il contratto in scadenza a giugno, ha richieste da tutta Europa, ma nessuna sarebbe...più comoda di quella che arriva dal Manchester City. Guardiola potrebbe convincerlo a rimanere in città, cambiando solamente la maglia. Un qualcosa che farebbe ulteriormente infuriare i tifosi dei Red Devils, che già non è che abbiano questo gran rapporto con il transalpino. Un affare spedirebbe il campione del mondo 2018 dritto dritto nel novero dei grandi traditori. Ma cosa ne pensano in Inghilterra di questa possibilità? Il City dovrebbe puntare su di lui oppure sarebbe un errore?

PERCHÈ SÍ - Neanche a dirlo, ci sono due scuole di pensiero, che si sono scontrate ai microfoni di SkySports. A esprimersi sono due ex calciatori, entrambi del Liverpool, dunque non troppo influenzati dalla rivalità tra Red Devils e Citizens. A votare per Pogba alla corte di Guardiola è l'ex centrocampista Jamie Redknapp, che vede nell'approdo del francese all'Etihad un'opportunità troppo ghiotta per non essere sfruttata. "Non importa quello che si dice in giro su Paul Pogba, è comunque a un trasferimento a zero, dovrebbero prenderlo in un batter d'occhio. Certo, ci vorrà un ingaggio alto, ma questo non è un problema per il Manchester City. Darebbe molto alla squadra e penso che sarebbe molto voglioso di dimostrare quello che sa fare. Non c'è neanche da pensarci su".

PERCHÈ NO - Il voto negativo, invece, è di un altro Jamie, l'ex difensore Carragher. Per lui, il francese non rispetterebbe gli standard di lavoro imposti al City. "Io non mi ci avvicinerei neanche. Il City vince il campionato tutti gli anni, fa 95 punti su 100, ma Pogba non lavora tanto quanto i calciatori che ci sono ora. Se Pep riuscisse a tirare fuori di più da lui, sarebbe fantastico, perchè il talento c'è e nessuno può negarlo. Ma guardate Foden o Bernardo Silva, sono calciatori eccezionali eppure corrono dal primo all'ultimo minuto. Ed ecco quello che rende il Manchester City quello che è. Non dubito certo delle qualità di Pogba, ma credo che non si impegni abbastanza". Ma chissà che Pep non possa provare a tirare fuori il meglio dall'ex juventino...