Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Pochettino: “Sinora due partite a testa per Donnarumma e Keylor ma le cose potrebbero cambiare”

PARIS, FRANCE - AUGUST 14:  Mauricio Pochettino, head coach of Paris Saint- Germain looks on during the Ligue 1 Uber Eats match between Paris Saint Germain and Strasbourg at Parc des Princes on August 14, 2021 in Paris, France. (Photo by David Rogers/Getty Images)

Difficile che una squadra con undici punti di vantaggio sulle dirette inseguitrici in campionato e già qualificata per gli ottavi di finale in Champions League possa essere messa in discussione. Non impossibile se si parla del PSG e del suo...

Redazione Il Posticipo

Difficile che una squadra con undici punti di vantaggio sulle dirette inseguitrici in campionato e già qualificata per gli ottavi di finale in Champions League possa essere messa in discussione. Non impossibile se si parla del PSG e del suo tecnico Mauricio Pochettino, un club dove vincere non basta. Fra scelte contestate di modulo e interpreti, il tecnico argentino non attraversa un momento facile, ma è pronto alla... resilienza. Le sue parole alla vigilia del match contro il Burges, che vale più per i belgi, ancora a caccia di punti per garantirsi il terzo posto,  sono riportate da Le Parisien.

SCELTE -  La prima questione è legata alla rotazione dei portieri. Donnarumma o Navas? Sinora il tecnico argentino ha scelto di non scegliere ma preannuncia novità. "È una situazione particolare. Questa squadra ha due ottimi portieri e noi li facciamo ruotare. Riteniamo che sia la scelta giusta, nonché la migliore opportunità possibile per loro. Sinora hanno giocato due partite a testa, ma le situazioni potrebbero cambiare". Sul nuovo stop di Ramos. "Ha partecipato al torello e ha continuato il suo lavoro in palestra, stiamo seguendo l'evoluzione della situazione, non è una decisione dello staff tecnico, ma del personale medico".

GIOCO - Seconda questione. Il gioco e il modulo. Piace, non piace, poco importa a Pochettino. "Credo che solo gli alieni non abbiano seguito una partita del PSG. Tutti sanno come giochiamo e ognuno si sarà creato un opinione. A livello personale mi sento assolutamente tranquillo. Questa serenità dipende dal sostegno dei miei giocatori e da quella del club. La dirigenza è perfettamente consapevole del percorso intrapreso, fatto di adattamento, comprensione, ascolto e legami all'interno dello spogliatoio".

ESPOSIZIONE - La sensazione è che Pochettino sia costantemente in discussione. "Sono assolutamente consapevole che qualsiasi situazione legata al PSG è particolarmente attenzionata.  Questo club è perennemente sotto la luce dei riflettori e le voci che girano intorno alla squadra si trasformano anche in rumors. Noi però siamo assolutamente consapevoli del nostro cammino, sappiamo dove stiamo andando. E nonostante la tempesta, non devieremo dalla rotta intrapresa. Anche perché dopo ogni tempesta c'è sempre il sereno e quando arriverà il bel tempo lo condivideremo con tutti".