Pochettino si sbilancia sul futuro: “Inghilterra e Spagna i campionati migliori del mondo”

Pochettino si sbilancia sul futuro: “Inghilterra e Spagna i campionati migliori del mondo”

Il tecnico è tornato a parlare In Inghilterra, per la prima volta dal suo esonero dagli spurs. L’ex tecnico del Tottenham è stato ospite di un evento che ha visto il lancio di Liga TV, un nuovo canale incentrato sul campionato spagnolo.

di Redazione Il Posticipo

Mauricio Pochettino è tornato a parlare. In Inghilterra, per la prima volta dal suo esonero dagli spurs. L’ex tecnico del Tottenham è stato ospite di un evento che ha visto il lancio di Liga TV,  un nuovo canale incentrato sul campionato spagnolo.

BARCELLONA – Considerando il… palinsesto, l’allenatore argentino, che ha anche allenato l’Espanyol, è stato incalzato dai cronisti. E le prime domande, come riporta Football London, erano inerenti al Barcellona e alla scelta di Quique Setién. Poch però ha dribblato elegantemente. “Per ora mi godo la famiglia. Trascorro molto tempo a vedere partite di calcio: mi piace l’idea di essere libero per le prossime settimane”. Resta da capire se tornerà in Liga. “Io sono argentino, ma per metà spagnolo. Mi ritengo molto fortunato ad iniziare la mia carriera da allenatore in Spagna a Barcellona. E poi di aver potuto proseguire qui in Premier League. In Inghilterra è stata una esperienza importante: ho imparato la lingua inglese e ho conosciuto culture diverse”.

FUTURO – Dunque possibile anche un futuro in Inghilterra. “Ovviamente la Premier è la Premier. Il calcio è nato qui in Inghilterra, ma anche la Liga è un campionato importante, dove si gioca un calcio straordinario e con allenatori fantastici. Oggi è un punto di riferimento per diversi giocatori e allenatori. Credo che negli ultimi 20 anni sia quello che si sia evoluto di più. Per quanto riguarda il futuro, cerco sempre di essere nel posto migliore. Penso che Inghilterra e Spagna siano i due migliori campionati del mondo”. Porte chiuse dunque all’Italia. E a questo punto, restano due porte aperte: il Manchester United e… il Barcellona se le cose dovessero andare male. Anche se Pochettino ha detto che preferirebbe restare in fattoria piuttosto che allenare i blaugrana. Dunque è Solskjaer a doversi preoccupare…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy