calcio

Pochettino: “Più diligenti e freddi sotto porta. Nei 180′ passa chi merita”

(Photo by Justin Setterfield/Getty Images)

Il PSG centra per il secondo anno consecutivo le semifinali.

Redazione Il Posticipo

Il Bayern Monaco è fuori dalla Champions. Eliminato per mano dell'altra finalista della scorsa stagione. Il PSG compie un miracolo sportivo, estromettendo dalla competizione i Campioni di tutto. Il senso dell'impresa è racchiuso nel fine partita quando Pochettino ha abbracciato ogni singolo calciatore della rosa. Poi ha commentato la sfida. Le sue parole sono riprese da Sky Sport.

MERITATO - Il PSG è riuscito in una piccola impresa "Abbiamo giocato una grande partita, contro i campioni uscenti, probabilmente una delle squadre più forti al mondo. Forse la migliore. Noi siamo un club diverso, che vuole crescere e affermarsi. Siamo stati molto diligenti, abbiamo sfruttato tutte le occasioni all'andata e al ritorno nonostante oggi il Bayern abbia avuto il dominio ci siamo resi pericolosi in diverse occasioni. In due partite di solito il risultato è veritiero. Nei 180' passa di solito la più forte. Certamente serve anche un pizzico di fortuna. Noi siamo stati più freddi davanti alla porta. Non era semplice per me e il mio staff instillare dei concetti. Siamo venuti qui per ottimizzare il rendimento e migliorare ma il merito è dei giocatori. Cerchiamo di cambiare piccole cose per far rendere i ragazzi al meglio ma credo che il merito sia tutto dei calciatori".

 BRIGHTON, ENGLAND - OCTOBER 05: Mauricio Pochettino, Manager of Tottenham Hotspur reacts prior to the Premier League match between Brighton & Hove Albion and Tottenham Hotspur at American Express Community Stadium on October 05, 2019 in Brighton, United Kingdom. (Photo by Bryn Lennon/Getty Images)

NEYMAR  - La sfida è stata caratterizzata dalle giocate del miglior uomo in campo. Neymar non ha segnato ma è stato ugualmente incisivo. "Ney ha giocato una partita straordinaria, è vicino al top della forma. Quando siamo arrivati, a gennaio, era ancora infortunato. Sta recuperando la condizione, nella sfida contro il Bayern lo abbiamo visto quasi al meglio delle sue possibilità. Ha corso è stato coinvolto nel gioco Ha bisogno di tempo e di una maggiore costanza negli allenamenti, ma non lo scopriamo certo oggi è un calciatore straordinario