Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Pochettino: “La sconfitta non dipende dal modulo ma dagli errori. Sono arrabbiato, frustrato e deluso”

BRIGHTON, ENGLAND - OCTOBER 05: Mauricio Pochettino, Manager of Tottenham Hotspur looks on during the Premier League match between Brighton & Hove Albion and Tottenham Hotspur at American Express Community Stadium on October 05, 2019 in Brighton, United Kingdom. (Photo by Charlie Crowhurst/Getty Images)

Dopo otto vittorie consecutive in campionato, il PSG ha conosciuto la prima sconfitta stagionale. I parigini sono inciampati per la prima volta  questa in casa del Rennes

Redazione Il Posticipo

Dopo otto vittorie consecutive in campionato, il PSG ha conosciuto la prima sconfitta stagionale. I parigini sono inciampati per la prima volta  questa in casa del Rennes. Uno 0-2 che fa ovviamente rumore anche perché i Parigini non sono andati oltre una traversa colpita da Messi e un gol annullato a Mbappé per fuorigioco. In messo, tanti errori in fase difensiva e di finalizzazione. Quanto basta per irritare e non poco Pochettino che si assume le responsabilità del primo KO stagionale. Le parole del tecnico argentino sono riprese dall'Equipe.

ERRORI - Pochettino pome l'indice sulle occasioni perse e sulle disattenzioni difensive. "Sono un po' arrabbiato. A nessuno piace perdere. La squadra ha iniziato bene, ho visto una mezzora di buon calcio e la capacità di tenere saldamente in mano il pallino del gioco, ma anche l'incapacità di concretizzare le tante occasioni. Nessuno vuole sottovalutare l'impresa dei nostri avversari, ma c'è grande frustrazione. Non è un problema fisico, la squadra ha avuto cinque giorni prima di scendere nuovamente in campo. La squadra ha perso fiducia dopo aver sbagliato tanto e aver subito un doppio contraccolpo psicologico. L'1-0 è arrivato al termine del primo tempo. Il raddoppio poco dopo l'inizio del secondo. A quel punto si è messa in salita".

MODULO - Appare davvero complicato spiegare perché con così tante bocche di fuoco il PSG non trovi il gol. La solenne arrabbiatura di Pochettino offre una chiave di lettura. "Siamo arrabbiati, frustrati e delusi per non aver concretizzato quanto creato ed aver subito questi gol.  Non credo si possa analizzare il risultato in relazione a un sistema anche perché la squadra ha costruito gioco e creato diverse situazioni per portarsi in vantaggio. In altre occasioni, come contro il Lione o il Manchester City non è andata così. Dunque il risultato  non dovrebbe condizionare l'analisi. Si vince e si perde di squadra. E se qualcosa non funziona il primo responsabile sono io. La squadra ha giocato un ottimo calcio, forse il migliore dall'inizio di questa stagione per la prima mezza frazione di gara. Dobbiamo mantenere questo livello per tutti i 90'. Dobbiamo essere in grado di estenderlo per 90 minuti".