Pochettino: il rischio di perdere Eriksen è Real! Il danese rifiuta tutto e aspetta Florentino Perez

Guai in vista per gli Spurs: i vicecampioni d’Europa potrebbero perdere la stella del loro centrocampo che ha rifiutato di prolungare il suo contratto. Eriksen sembra pronto a fare qualsiasi cosa pur di indossare al più presto la maglia dei Blancos.

di Redazione Il Posticipo

Che cosa ne sarebbe oggi di Christian Eriksen se il Tottenham avesse vinto la Champions contro il Liverpool? Magari il danese avrebbe deciso di sposare a lungo la causa degli Spurs se nella finale del Wanda Metropolitano la banda di Pochettino avesse avuto la meglio sul Liverpool. Così non è stato e oggi il giocatore è sempre più lontano dal Tottenham: all’orizzonte c’è un sogno sempre più Real.

NESSUN PROLUGAMENTO – Secondo quanto riportato da Marca, il futuro di Eriken sarebbe segnato: il danese ha rifiutato tutte le offerte di prolungamento contrattuale che gli sono state sottoposte dal Tottenham quest’estate. Eriksen ha detto ‘no’ al presidente Daniel Levy perché ha intenzione di dire ‘sí’ a un altro presidente che ha fatto la storia del calcio mondiale, cioè Florentino Perez del Real Madrid.

POCHETTINO INSOFFERENTE – Il 27enne danese non ha voluto prolungare il suo contratto ed è rimasto con gli Spurs aspettando la scadenza del 30 giugno 2020. Una situazione che Pochettino si sarebbe volentieri risparmiato: negli scorsi mesi, il manager argentino ha spinto per una soluzione, ma la sua richiesta è caduta nel vuoto. Il Real ha contattato il Tottenham senza avanzare però un’offerta ufficiale per portare Eriksen al Santiago Bernabeu. Nell’estate 2018 i due club avevano già parlato del giocatore, ma gli Spurs avevano chiesto in cambio 120 milioni di euro.

MEGLIO POGBA? – Quest’estate il Tottenham ha offerto Eriksen al Real, ma Zinedine Zidane ha preferito provare a prendere Paul Pogba che alla fine però è rimasto a Manchester. Il danese ha ancora un anno di contratto con gli Spurs con cui ha iniziato la stagione aspettando la finestra di mercato di gennaio, quando il suo passaggio al Real potrebbe concludersi con 6 mesi di anticipo. Altrimenti, dovrebbe arrivare un gran colpo a parametro zero per la Casa Blanca.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy