Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Pochettino: “Bielsa? Avevo 13 anni e venne a casa mia di notte per studiare le mie gambe”

Pochettino: “Bielsa? Avevo 13 anni e venne a casa mia di notte per studiare le mie gambe” - immagine 1

Il tecnico ha raccontato un aneddoto su una delle tante follie del "Loco". Pochettino, però, non lo ritiene affatto pazzo. Anzi, per lui è un genio...

Redazione Il Posticipo

Loco sì, ma anche buono. Mauricio Pochettino  ha rischiato di ritrovare Marcelo Bielsa in Premier. L'ex allenatore del Tottenham ricorda, in un aneddoto raccontato a ESPN Brazil, quando i due ebbero un incontro...notturno. Nessuna bravata, anzi, solo una sincera ammirazione per il connazionale da parte dell’attuale tecnico del Leeds.

GAMBE - Pochettino ricorda la visita di Marcelo Bielsa ad un orario da...loco. Un’ora dopo la mezzanotte: il motivo: "voleva studiare le mie gambe". El Loco voleva reclutare un giovanissimo Pochettino da adolescente, per averlo nel suo Newell’s Old Boys: ovviamente a modo suo. L’attuale allenatore del Paris Saint Germain stava dormendo. Svegliato dal suono del campanello, la sorpresa è enorme. Il mister Bielsa a casa. Un ricordo ancora nitido. “Hanno bussato in piena notte per un ragazzo di tredici anni. Hanno cercato di convincere i miei genitori a trasferirsi o a farmi vivere a Rosario, a 200 chilometri da casa. E in più volevano vedere le mie gambe”.

GIOCATORE – Pochettino sfoglia l’album dei ricordi: “Mi disse che le mie gambe sembravano quelle di un buon calciatore. Ovviamente era una bugia senza cattive intenzioni”. Probabilmente voleva solo accelerare i tempi della trattativa. Risultato ottenuto in pieno. I due, comunque, si incroceranno anche successivamente: Pochettino è uno dei titolari della nazionale albiceleste sia in Copa America nel 1999 che ai Mondiali del 2002, quando l'Argentina riesce a uscire dai mondiali alla fase a gironi. E poi si sono affrontati anche in Spagna.

Pochettino: “Bielsa? Avevo 13 anni e venne a casa mia di notte per studiare le mie gambe”- immagine 2

MA QUALE LOCO! – Pochettino, al netto degli insuccessi in nazionale, parla con molto piacere di Bielsa: “Sarebbe bello se il Leeds arrivasse in Premier League la prossima stagione. L'ho già affrontato in Spagna. È un piacere vederlo, salutarlo e giocarci contro. È sempre una bella sfida. La gente lo definisce 'El Loco Bielsa', ma per me non ha nulla di pazzo. Anzi, è un genio, una persona con un carisma e una personalità molto diversa da noi normali allenatori. E questo lo rende speciale". Stima immensa e immutata: forse presto potranno stringersi di nuovo la mano...