Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Poch, un tira e molla infinito…per questioni di soldi: il PSG non lo esonera, lo United non lo prende!

PARIS, FRANCE - AUGUST 14:  Mauricio Pochettino, head coach of Paris Saint- Germain looks on during the Ligue 1 Uber Eats match between Paris Saint Germain and Strasbourg at Parc des Princes on August 14, 2021 in Paris, France. (Photo by David Rogers/Getty Images)

Il PSG non ha ancora esonerato Pochettino vista la buonuscita da 15 milioni di euro necessaria per farlo. I francesi speravano che ci pensassero i Red Devils, magari anche pagando la penale da 25 milioni. Ma gli inglesi hanno mollato la presa!

Redazione Il Posticipo

Il futuro di Mauricio Pochettino a Parigi è abbastanza incerto. Il tecnico argentino dovrebbe vincere con tranquillità la Ligue 1, ma da quelle parti il campionato è ancora meno del minimo sindacale. Il Paris Saint-Germain vuole portare a casa la Champions League e anche quest'anno se ne parlerà la prossima stagione, vista l'eliminazione agli ottavi di finale per mano del Real Madrid. Insomma, quando Al-Khelaifi ha deciso di esonerare Tuchel il giorno di Natale del 2020 forse ha fatto male i calcoli, considerando sia che il tedesco qualche mese dopo ha portato il Chelsea a diventare campione d'Europa, ma anche e soprattutto che il suo sostituto, che pure è un ex calciatore della squadra transalpina, sembra aver fallito.

BUONUSCITA E PENALE - Quindi, che succede a Poch? Ottima domanda, perchè esonerarlo costa parecchio, come ha spiegato bene L'Equipe: oltre 15 milioni, considerando un contratto da 12 milioni l'anno che terminerà il 30 giugno del 2023. Ci vorrebbe...qualcuno pronto a portarlo via da Parigi, magari pagando anche la penale da 25 milioni di euro prevista dal contratto. Peccato per i francesi però che l'unica squadra che abbia pensato seriamente all'argentino abbia ormai tirato i remi in barca. Il Manchester United, che cerca un allenatore a tempo pieno per quando finirà la stagione e con essa l'interim di Ralf Rangnick, ha scartato Pochettino, come spiega The I. La testata inglese sottolinea infatti che i Red Devils hanno virato su Ten Hag proprio perchè l'allenatore del PSG non convince per un paio di ragioni.

DUE RAGIONI - La prima è appunto il costo. Se Pochettino dovesse essere esonerato, magari per far posto a Zidane, lo United un pensierino ce lo farebbe, visto che non dovrebbe più pagare la penale per l'interruzione del contratto del tecnico. Allo stesso tempo, però, il PSG la tira per le lunghe, sperando che arrivi qualcuno che permetta ai transalpini di non sborsare neanche un euro per dire addio all'allenatore. Insomma, un tira e molla che rischia di lasciare Pochettino comunque senza panchina, perchè in ogni caso anche l'annata del PSG non è che abbia convinto molto il Manchester United. Gli inglesi hanno valutato i risultati dei transalpini anche a fronte della rosa a disposizione e hanno deciso che forse era il caso di guardare in Olanda, con Ten Hag pronto a mettere su un progetto a lungo termine a Old Trafford. E Poch...rischia di fare il disoccupato di lusso.