Poch risponde a Trippier: “Era solamente un giocatore di Serie B…”

Poch risponde a Trippier: “Era solamente un giocatore di Serie B…”

Mai fare arrabbiare Mauricio Pochettino. Il tecnico del Tottenham, nonostante un’aria simpatica e bonaria, non ha alcun problema a mostrare gli artigli, soprattutto quando viene provocato. Come nel caso di Trippier.

di Redazione Il Posticipo

Mai fare arrabbiare Mauricio Pochettino. Il tecnico del Tottenham, nonostante un’aria simpatica e bonaria, non ha alcun problema a mostrare gli artigli, soprattutto quando viene provocato. Come nel caso di Trippier. Il terzino destro dell’Atletico Madrid ha spiegato nei giorni scorsi che non avrebbe mai lasciato gli Spurs e che tecnico e società hanno fatto un errore, vendendolo nel momento sbagliato. Ma il tecnico non ci sta e, come riporta il Sun, cerca di scaricarsi della responsabilità che gli ha lanciato il suo ormai ex calciatore. E l’allenatore argentino la butta…sulla riconoscenza mancata.

SERIE B -Il tecnico parte riguardando l’arrivo del terzino dal Burnley appena retrocesso, avvenuto nel 2015. “Era preoccupato perché non sapeva se avrebbe avuto abbastanza spazio in squadra per giocare. Io gli ho detto di non preoccuparsi, che gli avremmo garantito le migliori possibilità per regalarci buone performance”.  E in effetti così è stato, con l’inglese che sì è prima guadagnato un posto nell’undici titolare e poi ha continuato la sua scalata arrivando addirittura a vestire la maglia della nazionale. “Ha giocato la coppa del mondo e ora è all’Atletico Madrid, mentre quando è arrivato qui era solamente un giocatore di serie B”. Insomma, Trippier dovrebbe essere grato a Poch invece di attaccarlo.

MESSAGGIO – Il tecnico però poi cambia registro. “Non ho nessun problema con Trippier,  ho splendidi ricordi con lui”. Ma poi arriva un’altra frecciata. “Siamo orgogliosi di quello che ha potuto raggiungere con la maglia del Tottenham, un livello che prima di venire qui non gli apparteneva”. E poi l’ultima rivelazione. Kane ha provato a fare da paciere, ma senza successo. “Mi ha chiesto se avessi ricevuto il messaggio di Trippier. Gli ho detto di no, perché ho cambiato numero”. Più chiaro di così…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy