Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Pjanic: “Qualificazione persa all’andata. Spiace anche per la Juve ma la Champions non perdona”

(Photo by Eric Alonso/Getty Images)

Impresa solo sfiorata a Parigi.

Redazione Il Posticipo

Impresa sfiorata a Parigi. Il risultato di parità non "racconta" l'ottimo inizio di gara del Barcellona che ha messo in seria difficoltà il PSG. Con maggiore precisione negli ultimi sedici metri e senza l'errore dal dischetto di Messi forse si sarebbe parlato di qualcosa di diverso. Con i se e i ma non si fa la storia, però, e Pjanic, analizza la sfida nell'arco dei 180'. La teoria dell'ex centrocampista della Juventus non lascia spazio a interpretazioni. Le sue parole sono riprese da Sky Sport.

SPRECATA - Pjanic non ha dubbi. La sfida si era già decisa al Camp Nou. "Qualificazione persa all'andata. Ci credevamo, abbiamo preparato la partita per segnare subito pressandoli alto e ci siamo anche riusciti. Poi abbiamo avuto un paio di occasioni che non sono state sfruttate. Siamo veramente dispiaciuti. Potevamo riaprire la partita ma vedendo il risultato dell'andata è evidente  che abbiamo commesso troppi errori al Camp Nou e in Champions gli errori si pagano".

ANNO ZERO - Una Champions da anno zero. Senza Messi né Ronaldo ai quarti di finale. Pjanic ha giocato con entrambi. "Mi spiace. Anche la Juventus poteva fare qualcosa in più ma in Champions gli errori si pagano tanto e occorre rendere molto di più che in campionato. Adesso proviamo a vincere il titolo altrimenti sarà un anno piuttosto deludente. Spero che le cose, qui a Barcellona, si sistemino le cose poco a poco. Mi sto ambientando spero di finire bene la stagione, ci vuole un po' di tempo devo rispettare il gruppo e le scelte del mister. Poi sarà il campo

Potresti esserti perso