calcio

Pjanic “appare” a Barcellona e i social impazziscono

Il numero cinque bianconero ha concesso un selfie di troppo ad un fan. Cosa c’è di male? Beh, per esempio che la foto è stata scattata a Barcellona ed è stata caricata su Instagram. Viaggio di piacere...o di lavoro?

Redazione Il Posticipo

Nell’era del Tutto-2.0, anche il calciomercato si adegua. Grazie ai (o per colpa dei) social network si riesce a “triangolare” la posizione o le cyber frequentazioni di calciatori al centro di voci di mercato. L’interpretazione di un like o di una foto di troppo può scatenare una bufera mediatica. Anche perché a pensare male si fa peccato ma tante volte si indovina. Stavolta il web lancia un’esca nel mare del calciomercato in cui il pesce più ambito è Miralem Pjanic.

BECCATO - Il numero cinque bosniaco è accostato da ormai diverse settimane al Barcellona. Si dice che in Catalogna il professionista dei calci di punizione sia parecchio apprezzato e vista la classe espressa sarebbe difficile immaginare il contrario. Oltre alle voci di mercato, però, sui social spunta una foto che ritrae Miralem in un selfie accanto ad un ragazzo all’aeroporto di Barcellona. Viaggio di piacere o d’affari?

L’UTILE E IL DILETTEVOLE - Entrambi, forse. Pjanic era all’aeroporto El Prat per andare a Ibiza con la famiglia al completo. Secondo alcuni media spagnoli però il bosniaco non si è fermato lì per un breve scalo ma era nel capoluogo catalano già da alcuni giorni. È possibile che abbia parlato con qualche dirigente o delegato del Barça? Sì, certo. Così come è possibile che, visto il piuttosto lungo periodo di vacanza abbia scelto di passare qualche giorno a Barcellona per passeggiare sulla Rambla prima di andare a godersi il meritato riposo sulle belle spiagge di Ibiza. In ogni caso, le voci che lo vogliono già un po’ catalano non cessano né aumentano. Il che, nel calciomercato 2.0, significa che qualcosa di vero c’è. Del resto, senza una dichiarazione al riguardo sui social network, rigorosamente da profili ufficiali, pare davvero che riguardo ai trasferimenti si possa davvero dire tutto...e il contrario di tutto.