Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Pistolero in Liga… liquidator in Champions. Lo strano rapporto fra Suarez e l’Europa

(Photo by Fran Santiago/Getty Images)

Suarez non riesce più a essere decisivo nell'Europa che conta.

Redazione Il Posticipo

Suarez e la Champions, una idiosincrasia fuori dal comune. La partita che l'Atletico de Madrid ha giocato e perso allo Stamford Bridge nel degli ottavi di Champions League ha sancito l'eliminazione dalla Champions dei colchoneros e certificato una realtà ormai evidente. Il puntero soffre, e non poco, in campo internazionale.

BUIO - In Liga, i numeri sono da... pistolero. Capocannoniere dell'Atletico con 18 gol stagionali. Cifre che si commentano da sole. In Europa invece, il centravanti non riesce a essere decisivo, anzi diviene addirittura un problema. Simeone, uno che non ha problemi a prendere la situazione in mano, non gli ha concesso l'ultima mezzora contro il Chelsea nonostante lo svantaggio e due gol da realizzare per inseguire una qualificazione mai arrivata. E così la Champions del pistolero si chiude con rendimento da... liquidatore. Senza una sola rete all'attivo. Zero virgola zero. Incredibile per un attaccante della sua categoria e con il suo curriculum. Ma non certo una novità. L'amara notte londinese ha confermato un trend negativo che prosegue da diversi anni.

CALO - Il calo di Suarez in Champions è evidente. Ha debuttato nell'Europa che conta nella stagione 2010/2011 con la maglia dell'Ajax e da allora non aveva mai chiuso una stagione senza trovare la via della rete. In Spagna, con il Barcellona, ha segnato sette gol, di cui uno in finale con la Juventus, nel 2015. La stagione successiva si è anche migliorato, centrando il bersaglio in otto occasioni. Poi, il crollo. Appena tre reti nel 2016/2017. Nel 2017 e nel 2018 è andato a segno solo una volta. Un guizzo nella scorsa edizione, quando ne ha messi a segno cinque. In generale, però, dieci gol in un triennio. Poco, quasi niente rispetto alle attese.

 (Photo by Angel Martinez/Getty Images)

RECORD - Ciò che colpisce, fra l'altro, è la costante incapacità di trovare la rete lontano da casa. Con lo 0-2 maturato a Londra, Suarez ha raggiunto un record poco invidiabile. Ben 25 partite (totali, non consecutive)  senza trovare la via della rete fuori casa. L'ultima realizzazione lontano dalle mura amiche risale a una sfida nel girone di qualificazione del 2015, quando l'uruguaiano ha trovato la via della rete all'Olimpico contro la Roma. Da allora, niente.

Potresti esserti perso