Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Piqué, un comunicato dei suoi legali: “Vessazioni mediatiche, danni all’immagine e ai figli”

Piqué, un comunicato dei suoi legali: “Vessazioni mediatiche, danni all’immagine e ai figli” - immagine 1
Il centrale rompe il silenzio. Durissimo comunicato.

Redazione Il Posticipo

Da quando Shakira e Gerard Piqué hanno confermato la loro separazione, la coppia è finita sotto i riflettori dei media. E si sono susseguite voci e decine di informazioni sulla loro vita privata. Per questo, a pochi giorni dalla conferma della relazione del calciatore con la sua nuova compagna,  i legali del difensore del Barça hanno scritto una dichiarazione che hanno inviato ai media. Il tutto è riportato da AS. 

VESSATO

Piqué ha rotto il suo silenzio: "Dal 4 giugno scorso Shakira e Gerard Piqué hanno confermato la loro separazione attraverso un comunicato congiunto. Da allora sono state pubblicate molte voci e presunte informazioni non verificate sul giocatore, sulla sua famiglia e sulla sua vita personale. Queste segnalazioni e immagini non causano solo danni alla sua immagine ma rappresentano anche un grave attacco ai diritti dei suoi figli , la cui sicurezza e protezione rappresentano la sua più grande preoccupazione".

Piqué, un comunicato dei suoi legali: “Vessazioni mediatiche, danni all’immagine e ai figli” - immagine 1

PAPARAZZI

Non solo fake news. Il calciatore del Barcellona, attraverso i suoi legali, parla di vessazioni mediatiche da parte dei paparazzi: "Il monitoraggio di alcuni media e paparazzi è stato continuo. E ha costretto il nostro cliente costretto a modificare la sua routine quotidiana. Il suo unico scopo è proteggere i figli, la sua famiglia e il suo ambiente più vicino. Piqué ha sempre rispettato l'attività dei media e il loro diritto all'informazione. Ed è pienamente consapevole del ruolo fondamentale che svolgono nella nostra società. Tuttavia, nelle ultime settimane si sono verificate interferenze che vanno oltre i limiti della legalità. Per cui il nostro cliente è costretto a richiedere misure cautelari di allontanamento e ad agire in giudizio contro chi altera la propria vita familiare e viola i diritti dei propri figli. L'unico obiettivo di Gerard Piqué è garantire il loro benessere e ripristinare i loro diritti alla privacy, alla sicurezza e alla tranquillità".