Piqué senza freni: “Io presidente del Barcellona? Adesso preferisco il tennis, Madrid mia seconda casa”

Il difensore ha commentato la nuova Coppa Davis conquistata dalla Spagna: Gerard Piqué ha parlato in qualità di presidente di Kosmos, la società organizzatrice della competizione. Nella testa del giocatore blaugrana adesso c’è di tutto… tranne il Barça?

di Redazione Il Posticipo

Gerard Piqué sta vivendo un periodo d’oro dal punto di vista mediatico. Il difensore del Barça è stato sulla bocca di tutti nelle ultime settimane per via soprattutto della nuova Coppa Davis conquistata dalla Spagna nella suggestiva cornice di Madrid. Piqué ha parlato in qualità di presidente Kosmos, la società organizzatrice della competizione: il difensore ci sta prendendo gusto col tennis, per il quale sembra disposto a riporre un vecchio sogno nel cassetto.

PRESIDENTEDopo la conferenza stampa di rito, Piqué è intervenuto telefonicamente al programma radiofonico “El Transistor” di Onda Cero per confermare tutta la sua soddisfazione: “Siamo felici per come è andata e soprattutto per la Spagna. Ci sono alcune cose da migliorare, ma abbiamo già la soluzione per farlo. Mi è sempre piaciuto il tennis, l’ho sempre seguito da vicino. La prima persona con cui ho parlato di questo progetto è stato mio padre. Ho cercato di finanziarlo. So che nei primi anni ci saranno molte perdite, ma siamo certi che dal quarto in poi le cose andranno meglio. In fondo è un progetto di 25 anni”. Piqué penserà solo al tennis dopo il calcio giocato?

MADRID – Negli scorsi mesi si è parlato anche di Piqué come presidente del futuro del Barcellona. Al momento il difensore non vuole pensarci: “Adesso mi divertito molto col tennis. Per ora penso a competere come giocatore e cerco di mantenere la mia forma il più a lungo possibile“. Il difensore ha dato un altro duro colpo ai tifosi del Barça: “Vengo a Madrid da 16 anni e non sono mai stato accolto da facce cattive o brutti gesti. Una cosa è la rivalità tra Madrid e Barça, un’altra è l’essere umano. Madrid è la mia seconda casa”. Ora dovrà farsi perdonare sul campo dai suoi tifosi, considerando che tra poco…c’è il Clasico!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy