Piquè punzecchia Ramos e il Real: “Per loro c’è un regolamento a parte…”

Piquè punzecchia Ramos e il Real: “Per loro c’è un regolamento a parte…”

Piquè e il Real Madrid, ogni occasione è buona per una punzecchiata. Persino un’intervista in cui…non si parla di calcio. Davanti alle telecamere di La Resistencia il catalano si scatena, lanciando frecciatine un po’ a tutti tra il serio e il faceto.

di Redazione Il Posticipo

Piquè e il Real Madrid, ogni occasione è buona per una punzecchiata. Persino un’intervista in cui…non si parla di calcio. Il difensore del Barcellona si è regalato una serata in compagnia di David Broncano, conduttore di La Resistencia, trasmissione spagnola di cui ormai il centrale è ospite quasi fisso. L’argomento è stato principalmente il tennis, con la nuova Coppa Davis ristrutturata proprio dalla Cosmos di Piquè, ma ovviamente è impossibile chiacchierare con il campione del mondo senza mettere in mezzo il calcio. E come spesso accade, davanti alle telecamere di La Resistencia il catalano si scatena, lanciando frecciatine un po’ a tutti tra il serio e il faceto.

REGOLAMENTO – Come quella che arriva ai Blancos e a Sergio Ramos, che ormai è abbastanza celebre per la sua capacità di farsi ammonire a comando per scontare le squalifiche nelle partite che vuole saltare. Un qualcosa che di recente sembra aver fatto anche Piquè, che ha ben pensato di liberarsi dal fardello della diffida prima del Clasico, che però non si è giocato per la situazione politica in Catalogna. E quando Broncano glielo fa notare, arriva la stilettata. “Forzare le ammonizioni come fa Ramos? No, io non lo faccio. E poi per quelli del Real c’è un regolamento a parte”, spiega tra le risate Piquè. E se l’obiettivo era riscaldare l’ambiente per il recupero del big match a dicembre, probabilmente è stato raggiunto…

EL PRESI – Ma ce n’è anche per i compagni di squadra. Quando il conduttore gli chiede come arriva agli allenamenti Ansu Fati, la giovanissima stella del Barça che ovviamente non ha ancora la patente, arriva una presa in giro per uno dei senatori: “Ansu lo accompagna agli allenamenti suo padre, come succede a Jordi Alba”. E c’è anche tempo per ricordare una telefonata particolare. Quella con Florentino Perez. Piquè spiega di avere il numero del Presi sul suo cellulare e che una volta lo ha chiamato “per parlare di una questione personale, che non riguardava nè il calcio nè gli affari”. Chissà cosa si sono detti i due. Ma conoscendo Piquè, avrà preso in giro anche il presidente del Real Madrid.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy