Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Piquè, macabra sorpresa: sotto il terreno su cui sta costruendo un hotel ci sono oltre 250 tombe musulmane!

Piquè, macabra sorpresa: sotto il terreno su cui sta costruendo un hotel ci sono oltre 250 tombe musulmane! - immagine 1
Se in campo le cose non vanno come previsto e se la sua vita sentimentale è nel caos, Gerard Piquè può comunque consolarsi negli affari, dove nulla sembra andargli male. O quasi...

Redazione Il Posticipo

Se in campo le cose non vanno come previsto e se la sua vita sentimentale dopo la separazione con Shakira è al centro del gossip in Spagna e non solo, Gerard Piquè può comunque consolarsi con gli affari. Il catalano nel corso degli anni ha investito in diverse attività, alcune delle quali gli stanno garantendo ricavi pazzeschi, anche superiori di quanto guadagna con il calcio. La sua Kosmos ha acquisito i diritti di organizzare la Coppa Davis, mentre Sorare, la start-up che è uno strano mix tra collezionismo e fantacalcio, in cui il difensore ha investito 3 milioni di euro, ora vale oltre 3 miliardi. Dunque, almeno quando si tratta di affari, Piquè non ne sbaglia una.

250 tombe del XV secolo

—  

O quasi. Come riporta CadenaSER, il progetto del catalano di creare un hotel di lusso a Malaga ha subito uno stop...abbastanza macabro. All'interno del terreno, che la Kerald Holding di cui è presidente il padre di Piquè ha acquistato per 20 milioni di euro, è stata infatti rinvenuta una necropoli musulmana. Si tratta di oltre 250 tombe, la maggior parte delle quali vuote, che risalgono al quindicesimo secolo, giusto al periodo in cui i Re Cattolici di Spagna stavano completando la Reconquista, conquistando le città del sud come Malaga, ancora sotto il controllo dell'Emirato di Granata. Il fatto che sotto il terreno ci fosse qualcosa, spiega un archeologo, era già chiaro a Piquè: "Quando l'hanno acquistato sapevano già che c'erano resti, anzi, ci contavano".

Ma l'hotel si farà

—  

Ora però i lavori si devono per forza di cose fermare, anche se il fatto che le tombe siano quasi tutte inutilizzate potrebbe portare alla non necessità di conservare la zona. "Abbiamo scoperto appena il 5% di quella che era la grande necropoli musulmana di Malaga, una delle più grandi di Spagna", commenta il responsabile dello scavo. "Stiamo già lavorando con i tecnici e speriamo che da gennaio possa cominciare l'edificazione del futuro hotel". Nel frattempo, però, Piquè si ritrova tra le mani una nuova gatta da pelare in un momento certamente non semplice della sua carriera e della sua vita personale. E chissà che non voglia evitare di toccare la necropoli, onde evitare anche...la vendetta degli spiriti!