Piqué insultato nel derby. L’arbitro non mette a referto, ma interviene la Liga

Piqué insultato nel derby. L’arbitro non mette a referto, ma interviene la Liga

Il derby Espanyol-Barcellona è stato ricco di colpi di scena e di polemiche. Gerard Piqué è stato insultato dai tifosi presenti al Cornellà-El Prat e lo ha comunicato al direttore di gara Carlos del Cerro Grande, ma la sua denuncia è caduta nel nulla. Ci penserà la Liga

di Redazione Il Posticipo

Due a due e tante polemiche. La sfida tra Espanyol e Barcellona si è conclusa in parità. Le reti di Luis Suarez e di Arturo Vidal non sonobastate per  strappare una vittoria al Cornellà-El Prat. Un stadio dove i tifosi di casa hanno riservato un’accoglienza tutt’altro che cordiale nei confronti del nemico giurato  Gerard Piqué. Secondo quanto riportato dal Mundo Deportivo, Il difensore ha denunciato quanto accaduto mentre era in campo, ma il direttore di gara non lo ha ascoltato.

INSULTI – La vigilia tra Ernesto Valverde e Abelardo Fernandez è stata tutto sommato tenera. In campo invece sono volate parole grosse. Il difensore centrale del Barcellona ha parlato con l’arbitro madrileno Carlos del Cerro Grande per denunciare gli insulti ricevuti dagli spalti del Cornellà-El Prat senza però ottenere niente. Il direttore di gara infatti non li ha registrati nel verbale di fine gara. Piqué sarebbe stato apostrofato pesantemente: secondo quanto riportato, la tifoseria di casa avrebbe messo in dubbio le doti morali di madre e moglie, nonché messo in dubbio la sua virilità.

L’INTERVENTO – Secondo il regolamento, l’arbitro  non è obbligato a registrare insulti del genere nel verbale di fine gara. Stando a quanto riportato dalla stampa spagnola, LaLiga denuncerà comunque i cori offensivi al Comitato di Competizione e alla Commissione Anti-violenza. A questo punto l’Espanyol potrebbe essere punito con una sanzione economica per il cattivo comportamento dei suoi tifosi. Non è la prima volta che i supporter del Cornellà-El Prat esagerano: nel 2016 l’Espanyol ha preso una multa di 24mila euro dopo insulti simili al veterano blaugrana e uno striscione con lo slogan “Shakira appartiene a tutti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy