Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Piqué in tackle duro: “Al Real fortunati ad avere Florentino Perez. Vedo Messi coinvolto”

DUBAI, UNITED ARAB EMIRATES - DECEMBER 27: Gerard Pique attends the Dubai Globe Soccer Awards at Armani Hotel Dubai on December 27, 2020 in Dubai, United Arab Emirates. (Photo by Francois Nel/Getty Images)

Il centrale del Barcellona ha concesso una lunga intervista e non ha usato mezzi termini svariando su vari argomenti.

Redazione Il Posticipo

Piqué a tutto campo. Il centrale del Barcellona ha concesso una lunga intervista al noto youtuber DjMaRiiO. E, come riportato da AS, non ha usato mezzi termini svariando su vari argomenti. In primis il recupero. "Sto meglio di quanto mi aspettassi. Pensavo che ci sarebbe voluto più tempo. Ho deciso di seguire un metodo conservativo e sta andando bene ".

CHAMPIONS E REAL - Inevitabile non parlare di quel 2-8  che ha di fatto cambiato la storia del Barcellona. "Abbiamo mangiato un sacco di melma. Fa molto male, come se prendessi schiaffi che ti fanno girare la testa venti volte . Succede nel lavoro come in famiglia. Devi adattarti e migliorare. Capisco il clamore. Uno dei flagelli di questo paese è l'invidia". A proposito di vittorie, il centrale non le manda a dire al Real: "Sono una grande squadra, ma l'85% degli arbitri è di Madrid è normale che abbiano potere. Il finale dello scorso campionato è stato qualcosa di grottesco".

STOCCATA - In tanti lo indicano come futuro presidente. "Lo vedo come qualcosa a medio lungo termine. La pressione non mi spaventa. Un presidente, almeno per come la vedo io, deve  gestire la società in modo tale che le decisioni possano essere prese e risolte. I problemi non si risolvono da soli, devi prendere il toro per le corna". Ed arriva la stoccata a Bartomeu. "Ritengo che Florentino Perez abbia la personalità necessaria per essere un presidente. Penso che il Real Madrid sia stato molto fortunato ad averlo. Il presidente deve essere il leader. Può piacere o meno, ma deve mostrare polso. Lo sta facendo con Ramos, con cui vado molto d'accordo, come aveva fatto prima con Cristiano. Ha qualità che forse Bartomeu non ha ".

MESSI - Capitolo Messi. "Dopo la partita contro il Bayern si può immaginare cosa sia successo e abbia potuto sentire Leo a livello personale. Leo è rimasto, lo vedo molto sereno e desideroso di vincere. Averlo al mio fianco è sempre un piacere. La mia sensazione è che le dichiarazioni rilasciate da Di Maria siano  vedo molto coinvolto nel nostro progetto.