Pioli e la maledizione del derby: mai vinto uno e sempre rimontato dal 2-0…

Il tecnico del Milan ha un doppio record piuttosto curioso, ma non può andarne fiero.

di Redazione Il Posticipo

Pioli, meglio non andare in vantaggio. Il tecnico del Milan ha un doppio record piuttosto curioso, ma non può andarne fiero. Non ha mai vinto una stracittadina né a Milano (sponda Inter e Milan) né a Roma (sponda Lazio) e si è fatto rimontare tre volte il doppio vantaggio. L’ultima volta… nell’ultimo derby. Rossoneri in vantaggio 2-0 al riposo ma travolti nella ripresa. Un “vizio” che ha anche corsi e ricorsi storici. Score impietoso. 3 sconfitte e 1 pareggio con la Lazio. 2 pareggi (con l’Inter) e 1 sconfitta (con il Milan).

2014/2015 – Il primo vero derby di Pioli arriva a Roma. La Lazio va in vantaggio per 2-0 nella sfida d’andata con i giallorossi nella stagione 2014/2015. Biancocelesti in vantaggio con Mauri e Felipe Anderson. Nella ripresa però la Roma recupera con i gol di Strootman e Totti. Va anche peggio nella sfida di ritorno, quando, in un derby che vale la Champions la Roma si impone 2-1 con un gol nel finale di Yanga Mbiwa.

2015/2016 – Seconda stagione sulla panchina della Lazio, questa volta molto più avara di soddisfazioni. I biancocelesti non ingranano e la Roma è costruita per dare fastidio alla Juventus. Nei due derby, c’è poca storia. All’andata i giallorossi si impongono 2-0. Ancora più pesante la sconfitta “interna” per 1-4.

2016/2017 – Pioli si gioca il suo primo derby di Milano nel 2016/2017. Paritita molto spettacolare ed equilibrata. Rossoneri e nerazzurri se le danno di santa ragione. Segna Suso, ma risponde Candreva. Lo spagnolo porta nuovamente i rossoneri in vantaggio ma è Perisic a salvare Pioli in pieno recupero. Nella sfida di ritorno, si gioca il primo derby “cinese” alle 12,30. Il tecnico sembra destinato a vincere il suo primo derby. 2-0 all’intervallo gol di Candreva e Icardi. Il Milan completa la rimonta nel finale con Romagnoli e Zapata in rete all’83’ e al 96′ per la disperazione del tecnico. E con il Milan, qualche anno dopo, andrà anche peggio…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy