Pioggia di fischi per Sergio Ramos, stavolta la dirigenza non può salvarlo (e neanche il cucchiaio)

Il capitano del Real Madrid è stato fischiato dal proprio pubblico ogni volta che ha toccato palla nella vittoria per 2-0 del Real contro il Valladolid. La società, stavolta, non può farci nulla.

di Riccardo Stefani

Ci sono dei giocatori che sembrano essere un tutt’uno con la squadra per la quale giocano; nei momenti belli, le foto sui giornali per celebrare le vittorie ritraggono proprio questi giocatori iconici. E anche nei momenti brutti la situazione non cambia molto: sul giornale compare la foto dello stesso giocatore ma con una posa diversa. Più cupa. Così quando l’eventuale andamento negativo della squadra diventa una sua responsabilità, Specie se è capitano. Capita a tutti i giocatori di avere un periodo-no. Non tutti però vengono contestati e quasi nessuno viene fischiato dai propri tifosi ogni qualvolta tenga la palla tra i piedi. Invece, come riporta Mundo Deportivo, la tifoseria del Real Madrid ha adottato questa misura proprio contro capitan Sergio Ramos.

FISCHI – In effetti, il capitano, rappresenta l’immagine della squadra e quindi, nel bene o nel male, in ricchezza o povertà di risultati, in salute o in infortunio le partite si vincono o si perdono per merito o colpa sua. Soprattutto dopo una sconfitta pesante come quella subita nel Clasico i tifosi del Real Madrid hanno rumoreggiato un po’ nei confronti di Ramos. Certo, cinque gol non possono essere stati subiti tutti per colpa sua ma il tifo si aspetta di più, sia dal punto di vista caratteriale che dal punto di vista del gioco. Certo non è semplice trovare la motivazione quando i tuoi tifosi ti fischiano ogni volta che tocchi palla peggio di come fischierebbero contro un avversario particolarmente temuto.

SALVATAGGI – Già dopo il Clasico, la società era riuscita a bloccare una contestazione nei confronti di Ramos da parte di una frangia di tifosi, prevista nel match contro il Melilla, ma stavolta nulla ha potuto fare per arginare tutti gli altri. Contro il Valladolid la società non è riuscita a rompere il muro dei fischi della ‘Grada’ con lo stesso metodo della scorsa volta. Infatti, dopo la partita contro i blaugrana, Sport.es riporta che un dirigente si sia incontrato con due membri della Grada Animacion per chiedere loro di non riscaldare ulteriormente l’atmosfera a suon di fischi. Secondo El Larguero de la Cadena SER le parole del dirigente sarebbero state: “Questa è la squadra che vi ha fatti diventare campioni d’Europa. Ora che siamo ‘fregati’ abbiamo bigogno della Grada de Animacion che serve ed è stato creata per il sostegno”. Ma anche la vittoria contro il Valladolid è stata raggiunta solo alla fine (tra l’altro con una rete del Gran Capitan su calcio di rigore tirato…alla Totti) e quindi i fischi proseguono.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy