Piatek, 50 partite, 25 gol e un crollo verticale…

Da pistolero a caricatore a… salve. La parabola di Piatek assume una curva che non passa ovviamente inosservata. Sino a far sorgere il legittimo dubbio su quale sia il vero volto del calciatore polacco.

di Redazione Il Posticipo

Da pistolero a caricato a… salve. La parabola di Piatek assume una curva che non passa ovviamente inosservata. Sino a far sorgere il legittimo dubbio su quale sia il vero volto del calciatore polacco. Quello capace di trasformare ogni pallone in gol con la maglia del Genoa e nelle prime settimane con il Milan, o l’ultima versione. La sfida con il Napoli ha segnato (quello sì) forse il punto più basso del rapporto fra l’attaccante rossonero e il pubblico del Meazza.

PARITÀ  – Sinora Piatek ha mostrato due volti, in 50 partite giocate in serie A. Ha segnato 25 gol. Non serve una laurea in statistica. Una media di un gol ogni due presenze. E anchela distribuzione è pressoché paritaria. Tredici le reti siglate con il Genoa. 12, quelle con la maglia rossonera. Quasi equanime. Il problema non è tanto nella media realizzativa, quanto nella frequenza con cui il polacco trova(va) la via della rete.

CROLLO – Nelle prime partite in Italia, Piatek segna senza soluzione di continuità: nelle prime 25 partite giocate in serie A il ragazzo va in gol per ben 18 volte. Una media anche importante considerando il minutaggio. Scende in campo per 1984 minuti e mette il pallone alle spalle dei portieri avversari ogni 110′ di gioco. Dalla 26 presenza in serie A, invece, qualcosa è cambiato. Nelle restanti 25 partite, infatti, il ragazzo trova la via della rete per appena 7 volte abbassando drasticamente l’asticella del rendimento in funzione dei minuti giocati. Attualmente Piatek segna una rete ogni 265′ di gioco. Ovvero, gli servono tre partite. Quanto basta ai tifosi del Milan per invocare Ibrahimovic. Anche se, a conti fatti, basterebbe un Piatek non troppo lontano dalle prime giornate di campionato, quando forse segnava anche “troppo”…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy