Foden, ragazzo d’oro in tutti i sensi: fa il mutuo per comprare casa a mamma e papà

Phil Foden ha acquistato una casa da circa due milioni di sterline nella periferia sud di Manchester. Un capriccio da ragazzino strapagato? No, un gran bel regalo ai suoi genitori.

di Redazione Il Posticipo

Per Phil Foden, a diciotto anni, non deve essere per nulla facile passare tanto tempo sotto i forti riflettori del mondo dello sport, specie in un periodo storico in cui la linea sottile che separa il calcio dallo show business è sempre meno netta. Bisogna poi considerare le questioni e le dinamiche personali con le quali ogni diciottenne deve confrontarsi. Studiare e lavorare, seppure come calciatore, cercare di non far influire la sua crescita professionale sulla sua vita privata. Per fare questo, a diciotto anni, si fa conto spesso sui genitori e il giovane lo ha fatto ma a modo suo.

GENITORI – I genitori del ragazzo vivevano in un sobborgo, a Edgely. Una famiglia modesta come tante ha tirato su un campioncino come ce ne sono pochi e ora che il ragazzo sta diventando uomo ha deciso che è arrivato il momento per lui di ringraziare la propria famiglia. Foden ha infatti omaggiato mamma Claire e papà Phil (sì, anche lui), con una bella casa con una valutazione attorno ai due milioni di sterline situata nella periferia a sud di Manchester. Ed è particolare che un figlio abbia piacere di stare con i propri genitori anche quando, seppur da giovanissimo, avrebbe la possibilità di fare la vita che qualsiasi post-adolescente vorrebbe fare. Ma il ragazzo ha la testa sulle spalle e non si allontana dalla famiglia. Anche perchè…non ha ancora la patente!

MUTUO – Nonostante la nuova magione sia stata scelta a misura di mamma e papà, pare che l’affiatata famiglia abbia trovato un bel compromesso per scegliere il quartiere. La zona in questione si trova nei pressi della scuola alla quale il Manchester City ha iscritto il ragazzo. Un acquisto oneroso, anche perchè lo stipendio di Foden non gli permette ancora di pagare tutto in un’unica soluzione, quindi come tutti…i comuni mortali è stato necessario un bel muto. Questo investimento, oltre al fatto che il ragazzo è spesso impegnato in sedute di pesca con suo padre, allontana la possibilità che il campioncino possa essere spedito altrove in prestito. Chissà se a breve i Foden inviteranno Guardiola a cena. Per definire e magari mettere per iscritto che il ragazzo non dovrà spostarsi dalla tanto cara Manchester molto a lungo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy