Perin: “Salvezza meritata abbiamo vinto tutti gli scontri diretti. Il futuro non dipende da me ma porte aperte al Genoa”

Il portiere ha salvato il Genoa da capitano e da tifoso.

di Redazione Il Posticipo

Mattia Perin al termine della sfida che ha salvato il Genoa parla da capitano e cuore genoano ai microfoni di DAZN.

CUORE – Il portiere parla di vittoria di tutti. “Centrare la salvezza era il nostro obiettivo primario. Lavoriamo da sette mesi per questo. Abbiamo vinto tutti gli scontri diretti. Abbiamo totalizzato 28 punti con Nicola. Insomma, parlano i numeri. Non c’è da aggiungere altro su cosa ha fatto la squadra contro tante persone ma il Genoa è una società gloriosa che merita la categoria e siamo riusciti a trattenerlo  in serie A”.

CAPITANO – Abbracci allo staff. “Ho ringraziato lo staff perché ci sono due squadre. Una che entra in campo e l’altra che è fuori. Abbiamo raggiunto l’obiettivo grazie a loro. Sono felice.  A gennaio il presidente mi ha chiamato e mi ha detto di venire dare una mano e io ho accettato. E siamo gratificati da questo successo. Sono tornato qua dopo 9 mesi che non giocavo. Ci siamo aiutati a vicenda con il Genoa. Il futuro? Non lo decido io il cartellino è della Juventus, spero personalmente  di tornare ai miei livelli di prima. Lascio tutte le porte aperte, ovviamente anche al Genoa”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy