“Perchè l’abbiamo venduto?”: Bruno Fernandes e gli altri, i rimpianti eterni delle squadre di Serie A

101 gol con i club a 26 anni. Abbastanza per un attaccante, figurarsi per un centrocampista. Bruno Fernandes supera un traguardo importante. Peccato che in Italia non ci abbiano creduto molto e che la sua cessione sia diventata un rimpianto enorme. Come è accaduto anche ad altri colleghi…

di Redazione Il Posticipo

Bruno

(Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

101 gol con i club a 26 anni. Abbastanza per un attaccante, figurarsi per un centrocampista. Bruno Fernandes, nella vittoria dello United contro l’Everton, fa doppietta e supera un traguardo importante. Chi ci avrebbe mai scommesso, ai tempi del Novara, dell’Udinese e della Samp? Il portoghese non era minimamente vicino al calciatore che è ora e che lo United ha pagato ottanta milioni di euro. Ma comunque, col senno di poi, la decisione dei doriani di rispedirlo in Portogallo allo Sporting per appena 10 milioni diventa un rimpianto clamoroso.  E, come nel caso di altri colleghi, viene spontanea la domanda: “perchè lo abbiamo venduto?”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy