Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Percassi: “Il Lipsia? Mal di testa solo a pensarci, ma siamo pronti”

VERONA, ITALY - OCTOBER 21:  Atalanta BC president Antonio Percassi looks on before the Serie A match between Chievo Verona and Atalanta BC at Stadio Marc'Antonio Bentegodi on October 21, 2018 in Verona, Italy.  (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Da una tedesca a un’altra. L’Atalanta pesca il Lipsia nel sorteggio dei quarti di finale di Europa League. Poteva andare meglio, ma tutto sommato c’erano anche altre insidie. E il cammino, considerando che la vincente affronterà...

Redazione Il Posticipo

Da una tedesca a un'altra. L'Atalanta pesca il Lipsia nel sorteggio dei quarti di finale di Europa League. Poteva andare meglio, ma tutto sommato c'erano anche altre insidie. E il cammino, considerando che la vincente affronterà in semifinale chi la spunterà fra Braga e Rangers, potrebbe diventare assai interessante. Il presidente dell'Atalanta, Antonio Percassi, ha commentato al sito ufficiale del club bergamasco il sorteggio di Europa League.

MAL DI TESTA - Il Lipsia, come l'Atalanta, è da poco in Europa ma si fa rispettare. "Si tratta di un avversario assai difficile. Avrei preferito qualcosa di diverso ma incontrare squadre di livello fa parte del gioco. Mi viene il mal di testa solo  pensarci, siamo attesi da un confronto molto impegnativo, contro una squadra importante, allenata da un tecnico molto bravo e che ha alla spalle una società molto potente. Quando si arriva a certi livelli la differenza fra il campionato e il panorama internazionale si avverte. Ci aspetta una di quelle gare che aiuteranno l'Atalanta a crescere. I ragazzi sono pronti. Anche noi siamo una squadra forte ma siamo consapevoli che ci sia sempre da imparare".

VERONA, ITALY - OCTOBER 21:  Atalanta BC president Antonio Percassi looks on before the Serie A match between Chievo Verona and Atalanta BC at Stadio Marc'Antonio Bentegodi on October 21, 2018 in Verona, Italy.  (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

EMOZIONI - In ogni caso, sarà una grande emozione. Come quelle vissute dalla Dea negli ultimi anni. La squadra di Gasperini ha abituato bene i propri tifosi. "Ho assistito alla partita in compagnia di mio nipote, abbiamo provato grandi emozioni e altrettante sofferenze. Il gol di Boga è da fuoriclasse vero. E mi ha fatto davvero molto piacere vedere tanti tifosi italiani esultare sugli spalti. Speriamo che la vittoria possa essere un traino anche per il campionato. Sinora l'Atalanta ha giocato molto bene, sebbene abbia avuto qualche difficoltà nelle ultime settimane. Al di là di tutto, gli infortuni, in questa stagione, ci hanno penalizzato moltissimo. Ecco perché sono contento della posizione della squadra. Essere così in alto stabilmente in Serie A e competitivi in Europa è un sogno che si realizza".