Per van Dijk gol… e misteri? Ryan Babel sicuro: “Virgil nasconde un punto debole”

Per van Dijk gol… e misteri? Ryan Babel sicuro: “Virgil nasconde un punto debole”

L’attaccante lancia la sfida al suo connazionale in vista della partita tra Fulham e Liverpool di Premier in programma nel weekend. Secondo l’ex Reds il difensore che ha fatto fuori il Bayern in Champions nasconde qualcosa che nessuno ha scoperto…

di Redazione Il Posticipo

Tanti avevano rumoreggiato di fronte agli 85 milioni di euro versati dal Liverpool pur di strapparlo al Southampton poco un annetto fa. Virgil van Dijk, la torre dei Reds, ha risposto sul campo a suon di prestazioni difensive strepitose e di gol decisivi in Europa. Come quello rifilato al Bayern Monaco nel ritorno degli ottavi di finale di Champions, che ha permesso alla squadra di Jürgen Klopp di andare sul 2-1 all’Allianz Arena ipotecando di fatto la qualificazione, arrivata poi grazie al 3-1 finale. Ora il Liverpool si tufferà di nuovo in Premier League: nel weekend i Reds sfidano il Fulham. Ryan Babel non vede l’ora di affrontare van Dijk… per sfruttare il suo punto debole!

BABEL LO SA – Sulla carta non sembra esserci storia… ma sul campo le cose potrebbero andare diversamente! Babel se la vedrà col connazionale van Dijk al Craven Cottage: una gara che si annuncia durissima per il Fulham, invischiato nella lotta per non retrocedere e alle prese con un Liverpool che non può permettersi passi falsi se non vuole perdere terreno rispetto al City in testa. L’ex attaccante del Besiktas però conosce un modo per mettere in difficoltà il difensore che tutti ritengono insuperabile in Premier e forse il migliore al mondo in questo momento.

PUNTO DEBOLE – Babel ha parlato della sfida con van Dijk ai microfoni del The Times: “Virgil è cresciuto tantissimo negli ultimi anni. Penso che possa migliorare di un ulteriore 30%, credo che stia giocando al 70% al momento. Può fare molto di più, può essere più veloce se vuole”. Ma il difensore dovrà stare molto attento all’attaccante: “Virgil ha un punto debole. Non voglio dire di che cosa si tratta… Non credo che nessuno in Premier League abbia già scoperto questa cosa”. Sfida nella sfida per Babel che ha giocato coi Reds nel 2007-11 e che oggi ammette di avere un pizzico di rammarico per il modo in cui si è congedato dalla sua ex squadra: “Ho lasciato il Liverpool e la gente lo ha dovuto scoprire attraverso la stampa, non c’è stato un addio, nemmeno ai miei compagni di squadra. Ma sono ottimista per domenica”. Dopo queste dichiarazioni però van Dijk potrebbe fare più attenzione… ai suoi punti deboli!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy