Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Per Tuchel, Neymar…non è un caso: “So che vuole andarsene da prima della Copa America…”

Della questione Neymar hanno parlato praticamente tutti. Al Paris Saint-Germain non c'è nessuno che non abbia detto la sua sulla situazione del brasiliano. Mancava solamente una voce, quella del tecnico Tuchel. Ma ora tocca anche a lui...

Redazione Il Posticipo

Della questione Neymar hanno parlato praticamente tutti. Al Paris Saint-Germain non c'è nessuno che non abbia detto la sua sulla situazione del brasiliano, appena rientrato in Francia dopo non essersi presentato alla prima convocazione per il ritiro del club. Al-Khelaifi, Leonardo, i compagni di squadra. Mancava solamente una voce, quella del tecnico Tuchel. Uno che non è certo celebre per essere tenero nei giudizi, soprattutto se lo fanno arrabbiare. Ma ora che si torna sul campo e che il PSG ha cominciato con le amichevoli, l'allenatore in conferenza stampa ci deve andare. E quindi, come riporta AS, tocca anche a lui spiegare che ne pensa del caso Neymar.

SORPRESA? NO! - Tuchel...non è affatto sorpreso del comportamento del suo calciatore. Del resto...già sapeva che il numero 10 non ha più intenzione di rimanere a Parigi. "Un allenatore si arrabbia sempre quando un calciatore arriva tardi in ritiro. Se sapevo che vuole andarsene? Certo, lo sapevo da prima della Copa America". Quindi, il tedesco ha avuto tutto il tempo di prepararsi a una vita calcistica senza O'Ney. Ma non sembra ansioso di liberarsene. "Se Neymar è nello spogliatoio ed è un mio giocatore, lavorerò con lui. Sono pronto per qualsiasi evenienza. Devo adattarmi a tutto quello che succederà ed essere flessibile".

CINA - A prendere parte alla tournée in Cina, però, il brasiliano sembra proprio non poter rinunciare. E da quanto sostiene il quotidiano spagnolo, ha accettato...l’inconveniente con una certa filosofia. Anche perché, se Tuchel non ha problemi a lasciarlo andare, il tecnico ha anche reso abbastanza chiaro che finché lo avrà a disposizione non si farà problemi ad utilizzarlo.  Neymar verrà in Cina. È pronto. Ieri è tornato ad allenarsi e ha finito i suoi giorni di vacanza. Era necessario che partisse”. Necessario sì. Sicuro, visti gli scherzetti delle scorse settimane, lo era...un po’ meno!