Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Per Hazard non c’è pace: lo prende in giro (di nuovo) anche Burger King!

I calciatori sono spesso ottimi testimonial, ma nessuno ha un testimonial fedele come Burger King. Il colosso del fast-food statunitense è infatti ormai legato a doppio filo a Eden Hazard anche se...non proprio nella maniera classica!

Redazione Il Posticipo

I calciatori sono spesso ottimi testimonial, perchè non è facile trovare qualcuno di celebre come chi brilla sui campi di tutto il mondo a cui associare la propria immagine. Ecco perchè gli sponsor sono sempre pronti a ricoprire d'oro i giocatori, che a loro volta si legano volentieri a brand celebri. E poi ci sono i casi di...pubblicità involontaria, o almeno non concordata. Da questo punto di vista, impossibile non pensare a Ryanair, che sfrutta sempre le notizie calcistiche per le sue promozioni (con l'ultima sul viaggio Londra-Roma seguendo...Mou), ma nessuno ha un testimonial fedele come Burger King. Il colosso del fast-food statunitense è infatti ormai legato a doppio filo a Eden Hazard.

SOCIAL - A dimostrarlo, come spiega MundoDeportivo, c'è l'ultimo post social della catena, che spiega che è tornata una promozione speciale e lo fa...con la foto di Hazard che se la ride con gli ex compagni di squadra del Chelsea dopo che il Real è stato eliminato. Una scena che ha causato parecchie polemiche e che ha costretto il belga a chiedere scusa, ma che è sembrata perfetta al social media manager di Burger King per utilizzare di nuovo il 7 dei Blancos...come testimonial. L'ultima volta era successo a febbraio, quando alla notizia dell'ennesimo stop di Hazard, è stata di nuovo presa la palla al balzo. E quando qualcuno si chiedeva "perchè Hazard non si è allenato oggi?", la risposta è stata semplice: "c'è la promozione da Burger King". Insomma, quello tra la catena di fast-food e il belga è ormai un rapporto...consolidato.

 (Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

HAMBURGER - Ma da dove nasce? Beh, intanto dal fatto che una delle critiche che viene fatta più di frequente a Hazard è quella di un peso mai troppo sotto controllo. Eppure c'è una ragione ben più profonda, che riguarda una partita in nazionale nel 2011.Hazard è stato sostituito al 60' dall'allora tecnico Georges Leekens e ha ben pensato di uscire non solo dal campo ma proprio dallo stadio. A quanto pare, allora, il ragazzo era andato a mangiare un hamburger con la famiglia mentre Dries Mertens solcava il campo al posto suo. Alla fine, quella partita terminava in pareggio: uno scialbo 1-1 con un rigore 'mangiato' dal Belgio. Risultato? Due partite senza convocazione. Un ricordo di cui oggi il belga ride, come racconta lui stesso a RTBF: "La salsa dell'hamburger era la mia preferita. Ho fatto una stupidaggine, certo. Ma oggi ci ridiamo su, è la storia che mi ha fatto diventare una leggenda in nazionale!". E anche per Burger King!