Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Per Ferdinand il punto debole della Francia…è Mbappè: “Magari lui ha la licenza di non tornare…”

Per Ferdinand il punto debole della Francia…è Mbappè: “Magari lui ha la licenza di non tornare…” - immagine 1
I Bleus si sono dimostrati una vera e propria macchina da guerra. Che però non è perfetta. Lo spiega Rio Ferdinand, sottolineando che c'è un punto del campo in cui i francesi soffrono. E potrebbe essere proprio colpa di Mbappè!

Redazione Il Posticipo

Come si batte la Francia? Un'ottima domanda, considerando questa Coppa del Mondo. Vero, i transalpini non sono imbattuti, ma la sconfitta contro la Tunisia non fa decisamente testo. I campioni in carica erano già qualificati e certi del primo posto e Deschamps si è potuto dare agli esperimenti, schierando tutte le riserve e persino qualche calciatore nettamente fuori ruolo. Ma quando le cose si sono fatte serie, i Bleus si sono dimostrati una vera e propria macchina da guerra. Che però non è perfetta. Lo spiega Rio Ferdinand, parlando a BBC Sport. L'ex difensore inglese sottolinea che c'è un punto del campo in cui Mbappè e compagni soffrono. E potrebbe essere proprio...colpa del numero 10!

Il lato sinistro del campo

—  

"Se cerchiamo punti deboli della Francia, non ce ne sono molti. Ma la loro fascia sinistra è un'area del campo che penso che gli avversari abbiano sfruttato con frequenza. Analizzando le occasioni da gol concesse dalla Francia, un terzo arriva da quel lato del campo ed è un problema. Ovviamente c'è di mezzo il grave infortunio di Lucas Hernandez, ma è un qualcosa che è successo spesso durante la Coppa del Mondo. Contro la Danimarca, gli avversari hanno cominciato immediatamente a giocare da quel lato del campo"". E in effetti, considerando che l'altro Hernandez, Theo, non è esattamente un terzino molto difensivo, è logico che la Francia sia destinata a subire di più a sinistra piuttosto che a destra, dove invece Deschamps ha dirottato un centrale come Koundè.

Mbappè resta alto

—  

E poi, oltre a Theo, da quel lato c'è anche Kylian Mbappè. E il numero 10 non è esattamente celebre per la sua capacità di ripiegare in difesa... "Questa è una delle cose che ho notato e ho pensato che forse uno dei motivi è che da quella parte del campo c'è Mbappè, uno che probabilmente ha la licenza di rimanere più alto e di non tornare troppo. Ma questo crea alla Francia pressione da quel lato di campo. Contro l'Inghilterra, Saka e Kane hanno sfruttato la situazione, hanno causato un errore delle difesa ed è nato il fallo per il calcio di rigore che poi è stato sbagliato". Dunque...colpa di Mbappè se la squadra di Deschamps soffre sulla sinistra? Strano a dirsi, ma potrebbe anche essere così...