Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Pepe: “Giocare a porte chiuse è brutto, ma se il calcio riparte è meglio”

L'ex calciatore ritiene che il calcio debba ripartire, purché sia garantita sicurezza, anche per restituire la terza industria al paese.

Redazione Il Posticipo

Simone Pepe a tutto campo. L'ex calciatore  ha rilasciato alcune dichiarazioni a TMW Radio analizzando a 360 gradi il delicato momento vissuto dal calcio italiano, anche in prospettiva futura. In questa ottica Pepe ritiene che, a patto che vi sia totale sicurezza, il calcio, terza industria del paese, debba ripartire.

PRESENTE  - Resta da capire se e quando si tornerà a giocare a calcio. La priorità è finire i campionati. I segnali iniziano a essere incoraggianti. "Viviamo un periodo difficile per tutto il popolo italiano. Il calcio è un bene per tutti, è la terza industria italiana. Se riesce a ripartire è meglio, ma non si deve mettere a rischio la vita o la salute di nessuno. Giocare a porte chiuse sarebbe una cosa molto brutta, ma almeno riavvicinerebbe alla normalità".

COMPLICAZIONI - Lo stop ha creato diverse complicazioni. In primis di bilancio, specialmente nelle serie minori: "Chi conosce quelle realtà è consapevole che tagliare fondi ai giocatori crea problemi, occorre valutare e gestire al meglio le dinamiche". Anche il mercato si allunga. I giocatori che hanno firmato per altre squadre potrebbero non essere sereni. "Chi ha giocato sa che non è così. Finché indossavo una maglia davo sempre tutto, poi se si creano situazioni diverse, e siamo tutti d'accordo, un cambiamento fa bene a tutti".

2021 - Il protrarsi della gestione, inevitabilmente, influenzerà anche il 2021. Nazionale compresa. "Gli azzurri stavano giocando benissimo saremmo arrivati lanciatissimi all'appuntamento.  Mister Mancini ha fatto cose importanti, riportando quel senso di unione intorno alla Nazionale che si era perso: abbiamo tanti giovani forti, e avendo un anno in più d'esperienza e soprattutto avremo due cardini come Chiellini e Zaniolo completamente recuperati in vista della prossima stagione".