Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Pepe: “Chi critica CR7 non sa che fatica sia segnare sempre. Lui in Portogallo? Non so se lo sopporterebbe…”

Pepe: “Chi critica CR7 non sa che fatica sia segnare sempre. Lui in Portogallo? Non so se lo sopporterebbe…” - immagine 1

Pepe dice la sua anche sul suo grande amico CR7.

Redazione Il Posticipo

Képler Laveran Lima Ferreira, per tutti Pepe. Una leggenda del calcio portoghese e una colonna per molti anni del Real Madrid. Uno che non si è mai spaventato di nulla, neanche di mettersi in mezzo in uno scontro tra titani. Il difensore ha parlato di Mou, Casillas e di Cristiano Ronaldo.

MOU E CASILLAS - Come racconta qualche tempo fa a NOVO Pepe ha dovuto affrontare diverse polemiche.  In primis districarsi fra Mourinho e Casillas. Non esattamente facile.  "Vorrei mettere in chiaro che in quel momento non sono stato contro il mio allenatore, ma parlando con i media ho solo chiesto rispetto per un mio compagno di squadra. Credo che fosse chiaro. Iker ha una storia importantissima al Real Madrid, ha vinto i Mondiali e gli Europei, è stato capitano del Real e della nazionale spagnola, non capivo il motivo delle critiche. E volevo difenderlo. Forse ho parlato nel momento sbagliato, perché sia Mourinho che Casillas erano in stato di shock. Ma io ho solo chiesto rispetto per Iker e continuo a credere che sia stato ingiusto quello che gli è successo con il Real Madrid, essere trattato così dopo aver dato tanto al calcio".

Pepe: “Chi critica CR7 non sa che fatica sia segnare sempre. Lui in Portogallo? Non so se lo sopporterebbe…”- immagine 2

CR7 E CONCEICAO - A proposito di Real, si parla anche del futuro di un grande amico con cui Pepe ha condiviso il Bernabeu: CR7. Possibile rivederli assieme, magari nel campionato di casa? "Sinceramente, visto come lo conosco, non so se sopporterebbe il modo con cui molta gente parla di calcio in Portogallo. Quello che riesce a fare Cristiano è incredibile. Nessuno sa cosa c'è dietro la capacità di segnare ogni volta che scenda in campo. E spero che continui a giocare per tanti anni ancora, dando gioia agli amanti del calcio e rappresentando benissimo il Portogallo come ha sempre fatto".