Pep “spillonato” da Yaya: la maledizione dello stregone…funziona?

Pep “spillonato” da Yaya: la maledizione dello stregone…funziona?

Qualche mese fa era arrivato un gran bell’anatema da parte del procuratore di Tourè, che aveva lanciato la sua sfida a Guardiola, con tanto di profezia. Che ora pare potersi avverare, per la gioia dell’agente dell’ivoriano.

di Redazione Il Posticipo

A un certo punto dell’estate calcistica, si era finiti a parlare di stregoni africani e di maledizioni Champions. Merito (o colpa, a seconda della corrente di pensiero) dello scontro dialettico tra Yaya Tourè e il suo ex allenatore Guardiola. Nel corso delle giornate in cui la polemica si è sviluppata, sono volate accuse di razzismo nei confronti del tecnico del City, ma anche un gran bell’anatema da parte del procuratore di Tourè, Dimitry Seluk. Che in un’intervista al portale russo aveva lanciato la sua sfida a Guardiola, con tanto di profezia.

ANATEMA – “Quando si attacca un campione come Yaya si attacca tutto un continente. E l’aver posto fine alla carriera di Tourè al City non è un errore, ma un crimine. Ma il boomerang tornerà indietro e Guardiola scoprirà di cosa sono capaci gli stregoni africani. Ricordatevi queste parole: il Benfica soffre della maledizione di Bela Guttman, che gli impedisce di vincere le finali europee; Guardiola può avere tutti i soldi che vuole per il mercato, ma batterà questo record negativo”. Non è vero ma…a Manchester ora ci credono un po’ di più, vista la sconfitta nella partita inaugurale di questa Champions contro il Lione. Una debacle che, vista la storia della competizione, può costare al City addirittura ogni possibilità di vittoria.

VOODOO – E Seluk, dopo la partita, si è divertito a ricordare al mondo che la sua profezia sembra ancora abbastanza valida. Sul suo profilo Twitter, l’agente di Tourè ha infatti postato una vignetta in cui il calciatore, ormai accasatosi all’Olympiakos, vestito da stregone africano, infierisce con uno spillone su una bambola voodoo. Il destinatario è ovviamente Guardiola, che a distanza viene punto sul sedere, tanto per aumentare ulteriormente il fastidio per una sconfitta che sicuramente non sarà andata giù al tecnico catalano. E la didascalia è eloquente: “Man City 1-2 Lyon”. Ai tifosi del Manchester City l’immagine non è ovviamente piaciuta. Quelli delle altre squadre però l’hanno trovata davvero tanto divertente. Ma la domanda si pone. La maledizione è reale? Per saperlo, basterà aspettare maggio…a meno che a Pep non arrivino altre punture di spillo!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy