Pellegrini: “Mi sento a mio agio in questa nazionale. Contento per il gol, mi mancava”

Pareggio importante, quello dell’Italia, ma non sufficiente per chiudere i conti qualificazione

di Redazione Il Posticipo

Pareggio importante, quello dell’Italia, ma non sufficiente per chiudere i conti qualificazione. Gli azzurri però si lasciano alle spalle l’avversario più pericoloso nel doppio confronto. Un pareggio che tutto sommato ci sta tutto considerando la mole di gioco e la qualità messa in campo dall’Olanda.  Fra i protagonisti del match,  Lorenzo Pellegrini che ha parlato ai microfoni di Raisport.

PALLEGGIO – Italia in difficoltà sul piano del palleggio. Pellegrini è rimasto a galla. “Mi sento a mio agio in questa nazionale. In questo gruppo tutti si trovano bene e questa credo sia la nostra forza. Lo staff ha creato una sorta di famiglia. Sono contento per il gol e la prestazione ma ci è mancata la vittoria, ci rifaremo alla prossima. Sono contentissimo del gol, mi mancava da un po’ di tempo mi mancava e sono contentissimo di averlo ritrovato. Poi però ci è mancato il colpo del ko. Potevamo raddoppiare e indirizzare la partita ma l’Olanda è una grande squadra.

FUTURO – Adesso Polonia e Bosnia per centrare la semifinale. “Abbiamo bisogno di vincere, sarà fondamentale per la classifica. Non cambia molto noi per mentalità inseguiamo sempre i tre punti. Questo è un girone molto equilibrato ma ci sarà sufficiente vincere con la Polonia per tornare in testa alla classifica. Dobbiamo riuscirci”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy