Pellegri sempre infortunato, Jardim furioso: “Il Genoa doveva stare più attento, così si rovina la vita ai giocatori”

Il tempo passa e Pietro Pellegri non gioca: il 18enne passato dal Genoa al Monaco nel 2018 sta vivendo un lungo calvario per colpa degli infortuni. Il suo allenatore Leonardo Jardim è stufo di questa situazione e ha attaccato il club di Enrico Preziosi

di Redazione Il Posticipo

“Se per Mbappé posso rimproverarmi di averlo caricato troppo, per Pellegri non posso farci nulla”. Così parlava Leonardo Jardim nel marzo 2018, qualche mese dopo lo sbarco dell’attaccante al Monaco dopo le prodezze col Genoa: col senno di poi… un affare da oltre 30 milioni di euro per i rossoblù! Da allora ad oggi il copione è rimasto lo stesso: il 18enne non gioca, questa volta per una lesione muscolare alla coscia destra subita in allenamento. Settimo problema fisico per il giocatore da quando è arrivato nel Principato: per questo motivo Jardim è davvero furioso.

“LO HANNO UCCISO” – Pellegri non ci sarà contro il Psg allo Stade Louis II per il posticipo della 15^ giornata di Ligue 1 e non sarà l’unica partita che l’ex Genoa sarà costretto a saltare. Come riporta Get French Fooball News, l’allenatore Jardim ha espresso tutto il suo rammarico per questa situazione nella conferenza stampa della vigilia della sfida coi campioni di Francia: “A volte noi uccidiamo i giocatori. Forse se alcune persone avessero prestato maggiore attenzione 2 o 3 anni fa, quando Pietro si stava formando come calciatore, oggi non avrebbe tutti questi problemi. Nessuno si è assunto le sue responsabilità. Quando un ragazzo ha 16 anni non è un adulto. La piena maturità ossea e muscolare arriva dopo i 18-19 anni. Non è giusto rovinare la vita dei giovani giocatori. Dobbiamo stare attenti durante il loro sviluppo”.

SOFFERENZA – L’allenatore del Monaco ha attaccato duramente il Genoa del patron Enrico Preziosi che avrebbe venduto il giocatore a cifre molto importanti senza essersi preso cura della sua crescita. Il papà Marco, team manager dei rossoblù, ha provato a guardare il bicchiere mezzo pieno postando su Instagram una foto del figlio in stampelle con una didascalia molto sentita: “Senza sofferenza non si cresce”: parole sante, anche se il dolore di Pietro si sta prolungando per troppo tempo. Se le cose non dovessero migliorare anche il Monaco potrebbe gettare la spugna.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy