Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Pedri: soffiato al Real per una nevicata, protagonista… in taxi con il Barça e ora miglior giovane

Pedri: soffiato al Real per una nevicata, protagonista… in taxi con il Barça e ora miglior giovane - immagine 1

In pochi mesi la vita di Pedri è radicalmente cambiata.

Redazione Il Posticipo

Il Pallone d'Oro, come sempre, genera discussioni e polemiche, sia per le assenze che per...le presenze. Eppure c'è un nome inatteso che nessuno ha osato discutere, visto che si parla di una vera e propria esplosione. Pedri, a poco più di un anno dal suo esordio con il Barcellona, è già il miglior giovane calciatore.

NEVE - Come raccontato dal Mundo Deportivo, proprio una nevicata ha  permesso al Barcellona di mettere sotto contratto il talento del Las Palmas. Il sedicenne, è stato acquistato per 5 milioni di euro, nonostante  il Real si fosse mosso con largo anticipo sul trequartista classe 2002. Peccato che in quel periodo (febbraio 2018) la capitale spagnola sia stata interessata da una inattesa quanto copiosa nevicata, che ha creato parecchi problemi al giovane calciatore, prima costretto a rimanere due giorni in albergo e poi condizionato. Il clima rigido (soprattutto rispetto alle sue Canarie) e il campo della Ciudad Deportiva, rovinato dalla neve hanno rovinato tutto. Il Real ha fatto sapere al calciatore che avrebbe organizzato un altro provino, ma non aveva fatto i conti con il Barça. In Catalogna hanno  approfittato della frenata nella trattativa e si è portato alla Masia un altro giovanissimo talento.

Pedri: soffiato al Real per una nevicata, protagonista… in taxi con il Barça e ora miglior giovane- immagine 2

ESORDIO - Anche il suo esordio in Champions League, avvenuto contro il Ferencvaros  il 20 ottobre 2020 è passato alla storia. Quella sera, con il suo gol nel 5-1 blaugrana, il Barcellona ne scopre il talento, ma Pedri si fa notare non solo per la rete messa a segno e i complimenti di Messi. Il ragazzo è immortalato mentre si allontana dal Camp Nou con in mano una semplice busta della spesa al posto della borsa. E, non avendo ancora la patente, si fa portare a casa... in taxi. Dodici mesi la vita di Pedri è cambiata totalmente. E chissà che fra altri dodici o ventiquattro lo spagnolo non possa addirittura vincere il premio dei grandi. Del resto, il talento non gli manca...