Pedri, la stellina spagnola che il Barça ha soffiato al Real…grazie a una tormenta di neve!

Pedri, la stellina spagnola che il Barça ha soffiato al Real…grazie a una tormenta di neve!

Il Barcellona ha acquistato Pedri, sedicenne del Las Palmas considerato uno dei giovani di maggior prospettiva del calcio spagnolo, per 5 milioni di euro. E dire che il Real si era mosso con largo anticipo sul trequartista classe 2002, ma non aveva fatto i conti con il meteo…

di Redazione Il Posticipo

Quando si parla di giovani talenti spagnoli, la guerra di mercato tra Barcellona e Real Madrid è sempre fortissima e regala aneddoti diventati leggendari. C’è il famoso trasferimento di Asensio, che finisce alla Casa Blanca perchè i catalani e il Maiorca non si accordano sulle rate del pagamento del cartellino del giocatore. Ma anche Isco, che resiste alle sirene blaugrana e firma per il Real nonostante avesse un cane di nome…Messi. E chissà,forse  tra qualche anno si racconterà anche la storia di Pedro Gonzalez Lopez, detto Pedri. Che rischia di finire negli annali come il giocatore che il Barça ha soffiato al Real…per colpa di una tormenta di neve.

REAL – Non che le precipitazioni nevose siano un classico a Madrid,. Ma, come racconta Mundo Deportivo, proprio la nevicata dello scorso anno ha permesso al Barcellona di mettere sotto contratto il talento del Las Palmas. Il sedicenne, considerato uno dei giovani di maggior prospettiva del calcio spagnolo, arriverà al Camp Nou nella prossima stagione per 5 milioni di euro. E dire che il Real si era mosso con largo anticipo sul trequartista classe 2002, ma non aveva fatto i conti con il meteo. Pedri era infatti stato invitato alla Ciudad Deportiva di Valdebebas per un provino nel febbraio dello scorso anno, visti gli ottimi rapporti ricevuti dagli osservatori.

INSERIMENTO – Peccato che in quel periodo la capitale spagnola sia stata interessata da una tanto inattesa quanto copiosa nevicata, che ha creato parecchi problemi al giovane calciatore. Che prima è stato costretto a rimanere due giorni in albergo, con tutta la città nel caos. E poi, quando è sceso in campo, ha accusato parecchio sia il clima rigido (soprattutto rispetto alle sue Canarie) che il campo della Ciudad Deportiva, rovinato dalla neve. Di conseguenza, il Real ha fatto sapere al calciatore che avrebbe organizzato un altro provino, per valutarne meglio le capacità. Ma al Bernabeu non avevano fatto i conti con i rivali di sempre. Il Barça ha approfittato della frenata nella trattativa e si è inserito, prenotando per la Masia un altro giovanissimo talento. Tutto grazie…a qualche fiocco di neve di troppo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy