Paul Scholes al suo amico Solskjaer: “Se vuoi vincere trofei, la dirigenza deve spendere soldi”

Paul Scholes al suo amico Solskjaer: “Se vuoi vincere trofei, la dirigenza deve spendere soldi”

L’ex United analizza l’uscita dei Red Devils dall’Europa League. E ha la sua ricetta per vincere.

di Redazione Il Posticipo

Paul Scholes, consigli per gli acquisti al suo amico Soslkjaer. Nel senso più pieno del termine. L’ex calciatore dei Red Devils, come riportato da metro.co.uk, ha analizzato la sfida fra lo United e il Benfica. E ha trovato la sua ricetta: spendere. Per vincere.

SPRECONE – Scholes ha apprezzato lo stile di gioco dello United. E anche l’atteggiamento in campo: “Non credo che abbiano giocato male, anzi. Ricordiamoci che contro avevano una squadra come il Siviglia. Però in quei 15-20 minuti del secondo tempo, con tutte quelle opportunità create, devi segnare. Serve maggiore qualità li davanti.  Sappiamo tutti che uno come Sancho avrebbe trovato la via della rete”. Dunque la soluzione è semplice: “Lo United, per vincere  deve spendere soldi”. Specificatamente, in un esterno e in un attaccante.

KANE – L’idea è di prendere Kane. Anche se si può obiettare che lo United abbia già un centravanti: “Non significa nulla che ci sia già un attaccante. Non c’è motivo per cui non si possa avere concorrenza in squadra. Ai miei tempi, nelle grandi squadre degli ultimi anno, c’erano tre o quattro attaccanti. Avere giocatori forti, migliora chi c’è già in rosa. Basti pensare a Fernandes. Con lui è Martial è migliorato perché la squadra ha iniziato a creare azioni da gol a ripetizione”.

MARTIAL – Ciò non significa una bocciatura per Martial, anzi. “Il ragazzo ha grandi capacità, può segnare in tutti i modi, non sembra più l’attaccante disperatamente alla ricerca di una rete. Riesce a dialogare benissimo con i suoi compagni. All’inizio della stagione non eravamo davvero sicuri di cosa fosse ma ora sembra che voglia segnare gol, come un Ruud van Nistelrooy o un Andy Cole. Servono comunque rinforzi. In questi giorni circolano voci legate a nomo che costano centinaia di milioni di euro. Sono tanti soldi, ma sono questi gli investimenti che ti portano a vincere i trofei”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy