Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Partita a porte chiuse? Lo United rimborsa i tifosi: 350 sterline a chi non è potuto andare in Austria a vedere l’Europa League

Il futuro delle coppe europee è in bilico, ma le partite di Europa League andranno comunque avanti. Alcune delle quali, come LASK Linz-Manchester United, a porte chiuse. Una gran bella delusione per chi aveva sperato di farsi qualche giorno in...

Redazione Il Posticipo

Il futuro delle coppe europee è in bilico, ma intanto pare proprio che le partite di Europa League previste per la giornata di giovedì andranno comunque avanti. Alcune delle quali, come LASK Linz-Manchester United, a porte chiuse. Una gran bella delusione per chi aveva sperato di farsi qualche giorno in Austria, approfittando della partita dei Red Devils. Molti tifosi avevano già comprato il biglietto e avevano ovviamente prenotato viaggi e sistemazioni alberghiere per i giorni intorno alla partita. La decisione di non ammettere il pubblico, quindi, ha lasciato molti con un palmo di naso e con il portafogli aperto abbastanza inutilmente.

VERSAMENTO - Dunque, come spiega il DailyMail, il Manchester United ha inviato un messaggio a tutti coloro che avevano acquistato il biglietto per la partita in Austria. Non solo verrà loro rimborsato il biglietto, ma il club farà un ulteriore versamento di 350 sterline a tutti quelli che avevano organizzato la trasferta. "Apprezziamo tantissimo i sacrifici che fanno i nostri tifosi per seguire la squadra, dovunque giochi in tutta Europa. E abbiamo saputo che per molti tifosi i costi del viaggio e dell'alloggio sono non rimborsabili. Vista questa situazione particolare, abbiamo deciso di versare 350 sterline a tutti i tifosi che hanno acquistato il biglietto per la partita di stasera attraverso i canali del club".

245MILA STERLINE - E quindi niente spese inutili per i supporter dei Red Devils, che sono attesi dal loro ottavo di finale in Austria. Chissà se il ritorno si giocherà e quando, ma intanto la società ha lanciato un segnale forte e di vicinanza ai propri tifosi. Una mano tesa che, fanno i conti quelli del Daily Mail, costerà allo United 245mila sterline, considerando che i tifosi in questione sono settecento. Un bel passo avanti rispetto allo scontro quasi frontale di qualche tempo fa, quando dei gruppi di tifosi un po' troppo nervosi si sono dati appuntamento sotto casa del vicepresidente Woodward per lanciare fumogeni e recapitare minacce non proprio gentilissime. Ma si sa, le situazioni di emergenza riescono anche a fare miracoli...