Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Parma, Faggiano chiude le porte: “Gervinho non lo vendo. Prenderei Ounas e Llorente ma siamo in stallo”

Il direttore sportivo del Parma ha affrontato il tema calciomercato.

Redazione Il Posticipo

Daniele Faggiano a 360 gradi sul calcaiomerdato. Il direttore sportivo del Parma, intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo,  ha affrontato diversi temi, analizzando anche la sconfitta contro l'Atalanta e le prospettive legate all'imminente cambio societario.

GIOIELLERIA  - Il Parma in questa stagione ha messo in mostra Kulusevski e tanti altri talenti. Il lavoro di D'Aversa ha valorizzato diversi calciatori affermatisi definitivamente ad alti livelli. Lo svedese spicca, ma non è l'unico. "Tutto ha un inizio ed una fine, Kulusevski merita un grande palcoscenico. Anche fuori dal campo è un professionista, è giusto che faccia la sua carriera. Anche Sepe ha giocato una grande stagione. A mio avviso è uno fra i primi 5 portieri della Serie A. Sono molto contento della sua crescita, perché altrove è sempre stato in panchina invece da noi gioca e anche molto bene. E si è rivelato anche un ottimo uomo spogliatoio".

FUTURO - Inevitabile parlare di calciomercato. Occhi puntati sul passaggio di proprietà. "Si parla di Ounas e Llorente, ma io prenderei tutti i giocatori del Napoli. Attualmente però viviamo in una fase di stallo, dettata dall'ormai prossimo passaggio di proprietà In ogni caso dobbiamo stare attenti a cosa succede". E resta da capire se Faggiano resterà al suo posto. "Bisogna chiederlo a loro, mal che vada passerò più tempo a casa. Ciò che posso dire è che i soci che ci sono, sono cittadini parmigiani e tifosi del Parma. Dunque se hanno deciso di compiere questo questo passo è legato alla volontà di crescere. Questo campionato è stato particolare, atipico, condizionato dal post Covid. Qualcuno ne ha giovato, altri no. Credo che noi e  l'Hellas Verona siamo state sorprese, nonostante le nostre sconfitte immeritate". Capitolo cessioni.  "Non vendo nessuno, a meno che non me lo chiedano direttamente, compreso Gervinho al Benevento. Chi vuole andarsene ok, altrimenti li tengo tutti qui con me”.